sergio caputo

Dopo il successo della scorsa stagione, torna sul prestigioso palco del quartiere Isola il noto musicista Sergio Caputo, con il suo live intitolato Spicchi di luna e whisky andati, un vero e proprio manifesto musicale del chitarrista “smooth jazz” tra i più apprezzati del nostro Paese.

 

Dal suo primo lavoro Un sabato italiano del 1983, trentasei anni dopo Sergio Caputo incasella dodici album nei quali il suo caratteristico sound latino è in grado di mescolarsi abilmente con le sonorità jazz più classiche. Al suo fianco si sono susseguiti grandi esponenti del genere come il clarinettista statunitense Tony Scott, il batterista jazz Roberto Gatto, l’ex bassista dei Simply Red Tony Bowers, il trombettista italiano Flavio Boltro, il pianista Danilo Rea e, recentemente, Francesco Baccini, con il quale ha pubblicato il disco di inediti Chewing Gum Blues.

Con il suo racconto musicale pop-jazz Spicchi di luna e whisky andati, Sergio Caputo arricchirà la sua esibizione con inediti monologhi e ricordi più tangibili della sua esperienza californiana, che lo ha visto protagonista nel 2003 con l’uscita dell’album strumentale That kind of thing, disco esordiente nelle vesti di chitarrista jazz. Lo affiancheranno sul palco Luca Pirozzi al basso, Alessandro Marzi alla batteria e Marco Scipione al sax.

Venerdì e sabato alle 21.00 e 23.30
Blue Note
Via Borsieri 37, Milano
Biglietti: 32 euro su bluenotemilano.com


www.mitomorrow.it