27.9 C
Milano
20. 07. 2024 23:39

You Are Verdi: il tour immersivo per guardare la Milano rinascimentale con gli occhi del grande compositore

Come funziona la nuova Virtual Reality Experience dedicata a Giuseppe Verdi e alla "sua" Milano

Più letti

Diventare Giuseppe Verdi per un giorno è ora possibile grazie a You Are Verdi, il nuovo walking tour immersivo in programma durante i weekend che vanno dal 20 maggio al 31 dicembre 2023. Un’esperienza davvero unica che permette ai visitatori di vedere Milano in un modo diverso dal solito. Con visori distribuiti da una bike brandizzata, i partecipanti hanno la possibilità di vivere in prima persona la storia del grande compositore di Busseto che si formò e raggiunse il primo grande successo proprio nel capoluogo lombardo.

You Are Verdi: che cos’è

You Are Verdi è una Virtual Reality Experience, ovvero un tour immersivo accompagnato da una parte dal racconto di attori e dall’altra dalla tecnologia portata dalla realtà virtuale. L’obiettivo di questa esperienza è proprio quella di permettere al visitatore di immergersi completamente nella storia e nella vita di Giuseppe Verdi.

Grazie a questa iniziativa, partita da Way Experience, media company tra i leader in Italia nei progetti turistici culturali di Virtual Reality, si può provare l’emozione di guardare la Milano risorgimentale di metà ‘800 con gli occhi del grande compositore. Diverse sono le tappe da raggiungere per capire lo stretto legame tra il capoluogo lombardo e Verdi.

Your Are Verdi
Your Are Verdi

Le tappe del tour You Are Verdi

Milano fu il luogo della sua formazione, della sua collaborazione con Casa Ricordi, ma soprattutto del suo primo grande successo presso il Teatro alla Scala. L’esperienza immersiva dunque parte da piazza della Scala dove il 9 marzo 1842 andò in scena per la prima volta l’opera che davvero renderà famoso il giovane compositore.

Ci si sposta poi in via Giuseppe Verdi e si ritorna indietro nel tempo nella Milano del 1848 quando i tumulti popolari invasero la città. In questa occasione Verdi raccontò le Cinque Giornate. La tappa successiva è davanti al Grand Hotel et de Milan, dove l’artista componeva sulla sua scrivania di notte.

Infine piazza Belgioioso e piazza San Fedele, luoghi in cui dare l’ultimo saluto al compositore. Da un balcone in pieno centro città una folla si riunì in corteo guidato da un coro 820 voci dirette dal Maestro Arturo Toscanini che intonavano il “Va pensiero“.

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...