28.9 C
Milano
13. 08. 2022 21:14

Feltri sui finanziamenti “neri” a Milano: «Mai conosciuto un fascista»

Vittorio Feltri sugli attacchi a Fratelli d'Italia prima delle elezioni comunali: «se mi votano bene, ma non me ne frega niente». E sulle altre accuse...

Più letti

Il capolista per le elezioni Comunali di Milano non poteva esimersi da una risposta ai numerosi attacchi mossi in questi giorni contro Fratelli d’Italia. In una  telefonata che riflette bene il suo stile, Vittorio Feltri parla chiaro: «non sono a capo di una banda di ladri» e fa notare come tanti scandali vengano proposti casualmente a poche ore dal voto nei confronti di tutto il centro-destra.

Vittorio Feltri capolista a Milano racconta la sua non-campagna elettorale

Feltri non si sembra toccato dagli scandali che si muovono contro la destra, nonostante la delicata fase precedente alle elezioni, anzi, come riportato al Corriere di Milano afferma come appaia evidente l’intenzione di colpire Salvini tramite la questione Morisi e ancor di più la Meloni, forte nei sondaggi. Cose già viste, quindi, mentre sull’accusa riguardante i finanziamenti in nero ammette la gravità. «Sono accuse gravi, ma non sono mica la fine del mondo. In ogni caso, se le cose stanno come dice, ne risponderà Fidanza, non certo io. Io non la faccio nemmeno, la campagna elettorale. Se mi vogliono votare bene, altrimenti non me ne frega proprio niente».

Sul tema fascismo, è definitivo, ma con una punta di ironia: «Ho 78 anni e non ho mai conosciuto un fascista. Dal 25 luglio 1943 sono passati tutti dall’altra parte. Non vedo pericolo di fascismo, perché non conosco proprio fascisti.»

 

 

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...