A volte ritornano, buon Halloween con Micheal Myers

Halloween
Halloween

Ebbene sì. Con Halloween riapparirà giovedì sul grande schermo uno dei personaggi di fantasia più terrificanti della cinematografia mondiale: torna a fare strage di innocenti Micheal Myers, l’uomo mascherato protagonista della pellicola horror del 1978.

LA TRAMA • Sono passati quarant’anni da quando Laurie Strode sfugge alla strage della notte di Halloween, in cui perdono la vita tutti i suoi giovani amici, massacrati dal terribile “mostro” psicopatico Michael Myers. Oggi Laurie vive in assoluto isolamento dal mondo esterno e dalla sua famiglia (in particolar modo da sua figlia Karen), rintanata nella sua casa-bunker sperduta nella campagna antistante Haddonfield, nell’assouta convinzione che il feroce serial killer sarebbe tornato presto a cercarla.

Il destino vuole che, proprio durante la notte di Halloween, Michael trovi il modo di evadere dall’ospedale psichiatrico di Smith’s Grove durante il suo trasferimento, scortato da medici ed agenti di polizia, dopo esser stato interrogato da due giornalisti inglesi incuriositi dalla sua terrificante storia.

IL RITORNO • Prodotto dal volto storico di Split e Paranormal activity Jason Blum, Halloween presenta alla sceneggiatura Danny McBride e alla direzione il regista statunitense David Gordon Green. L’undicesimo episodio della serie si presenta, in realtà, come un diretto sequel del primo film Halloween – La Notte delle Streghe, diretto nel 1978 da John Carpenter, tornato in pista come prezioso consulente creativo, produttore esecutivo ed artefice delle intriganti colonne sonore. Le vicende di Halloween versione 2018 sembrano ignorare completamente i precedenti episodi, riprendendo autenticamente il fil rouge del primo episodio, forse il più amato.

LAURIE · L’attrice statunitense Jamie Lee Curtis torna a vestire i panni della temeraria Laurie, chiamata nuovamente in causa nella sua eterna lotta contro Michael (interpretato da Nick Castle), cominciata in una notte di Halloween di tanto tempo prima. Ora ad alimentare il suo grande coraggio c’è il profondo bene che la lega alla figlia Karen (interpretata da Judy Greer) ed alla nipote Allyson (Andi Matichak), nuove potenziali vittime nel mirino dello spaventoso killer. Per l’iconica Curtis si tratta di un gradito ritorno, dopo aver partecipato nei sequel Halloween II – Il Signore della Morte del 1981, Halloween – 20 anni dopo del 1998 e Halloween – La Resurrezione del 2002.

RUOLI RIBALTATI · In questa nuova ed adrenalinica prova la protagonista femminile ribalta le dinamiche del tradizionale binomio vittima-carnefice, mostrando un autentico rifiuto del ruolo scelto per lei dalla storia ed inscenando un vero e proprio piano diabolico per sconfiggere colui che incarna la sua atroce ossessione, dal quale sembra esserne completamente ed inevitabilmente condizionata, fino allo scoccare della resa dei conti finale.

CHE ESORDIO · Al Box Office Usa Halloween si piazza sorprendentemente sui gradini più alti in classifica, guadagnando 77,5 milioni di dollari nel primo weekend di programmazione e contendendosi minacciosamente il trono con lo scintillante A star is born e il fantastico Venom. Si tratta di numeri importanti, tali da poter ipotizzare il secondo miglior debutto di sempre per un film horror al cinema, dove regna sovrano il capolavoro It di Andres Muschiettim. Da domani nei cinema italiani grazie ad Universal Pictures, visione sconsigliata ai minori di 13 anni.

Origine: USA
Durata: 109 minuti
Regista: David Gordon Green
Genere: horror

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here