1.8 C
Milano
28. 01. 2021 08:39

Estase Sforzesca, arriva Daniele Durante: «Sì al “morso” della taranta»

Domenica al Castello Sforzesco

Più letti

Il Codacons contro Ibrahimovic: «La Rai cancelli la sua presenza da Sanremo»

La rissa sfiorata ieri tra Ibrahimovic e Lukaku ha fatto insorgere anche il Codacons. L'associazione dei conusmatori ha espressamente...

Bollettino regionale, un nuovo calo nelle terapie intensive: Milano, +228 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 2.293, di cui 109 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Milano, la proposta di Uci Cinemas: multisale trasformate in centri vaccinali

È tempo di crisi profonda per le sale cinematografiche. Così Uci Cinemas ha lanciato nella giornata di ieri una...

Nuovo appuntamento per l’Estate Sforzesca 2020: domenica sera – a partire dalle 20.45 – tocca al Daniele Durante: Taranta on tour, che vedrà esibirsi nel cortile del Castello Sforzesco il direttore artistico de La Notte della Taranta insieme ad una band ristretta di artisti salentini. Il festival Contaminafro 2020 – di cui l’evento è anteprima – si terrà a Milano il prossimo autunno.

 

Daniele Durante all’Estate Sforzesca

Portare la taranta a Milano è un esperimento già collaudato, ma quale significato assume oggi?
«Nell’immaginario collettivo si balla la taranta per espellere il veleno che ti ha iniettato con il morso. Lo stesso Covid-19 ci ha fatto paura con la sua aggressività, ma non possiamo rinunciare alla vita per paura di essere “morsi”».

Un gradito ritorno anche per la comunità pugliese a Milano.
«Paradossalmente, i pugliesi residenti a Milano conservano un attaccamento alle tradizioni più forte di chi vive in Puglia».

Ripartire dalla tradizione: si può fare?
«Dipende dai casi. Oggi tutti dichiarano con orgoglio di essere “tarantati”. Se facciamo in modo che la tradizione possa esprimere positivà, ripartire da qui può fare solo bene alla nostra cultura, ma se equivale ad un salto nel passato ”acriticamente” non lo accetterei».

Domenica vi esibirete seguendo le norme di distanziamento sociale.
«Non sono un esperto del tema, però mi chiedo quale sia la strategia che permetta un assembramento in un supermercato o in una piazza, mentre lo vieta all’aperto per un evento musicale. Questo distanziamento sociale mi fa molto più paura della pandemia stessa».

Domenica alle 20.45
Cortile delle Armi – Castello Sforzesco
Piazza Castello, Milano
Biglietti: 15 euro su contaminafro.com

Estate Sforzesca: in anteprima, spazio a Rosmy

Ad aprire la serata ci sarà la giovane cantautrice Rosmy, che torna ad esibirsi con una versione acustica di alcuni dei suoi brani in repertorio, insieme all’ultimo singolo Ho tutto tranne te, presentato qui in anteprima.

Con quali pensieri torni alla dimensione live?
«La musica non può e non deve fermarsi. Sarò davvero fortunata a salire su quel palco domenica sera, dopo tutte le manifestazioni di protesta fatte dagli artisti e addetti ai lavori. Ora è il momento di reagire per ricominciare da qui».

Com’è nato Ho tutto tranne te?
«Durante il lockdown, di getto. Avevo paura di espormi con slogan facili e scontati, ho preferito soffermarmi su aspetti e valori a me più cari pensando che tutto si può fare, con la giusta discrezione».

Che sapore ti dà esibirti a Milano?
«Milano è una città meravigliosa che accoglie il mondo.Il Castello Sforzesco mi ispira un senso di protezione ed esibirmi proprio lì mi fa capire che non dobbiamo avere paura. E, pur con prudenza, dobbiamo poter sognare ancora».

In breve

Il Codacons contro Ibrahimovic: «La Rai cancelli la sua presenza da Sanremo»

La rissa sfiorata ieri tra Ibrahimovic e Lukaku ha fatto insorgere anche il Codacons. L'associazione dei conusmatori ha espressamente...

Potrebbe interessarti