24.6 C
Milano
18. 05. 2022 22:31

“Livore. Mozart e Salieri”, quando l’invidia diventa adorazione

Al Teatro Fontana da stasera a sabato

Più letti

Sbarca in città “Livore. Mozart e Salieri”, uno degli spettacoli più apprezzati al festival Il giardino delle Esperidi organizzato ogni estate a Campsirago. In scena VicoQuartoMazzini, vincitrice del Premio Hystrio 2021 come migliore compagnia emergente italiana. Il testo, firmato da Francesco D’Amore, prende spunto dal mito di Mozart e Salieri per scavare nelle ragioni dell’invidia nel mondo contemporaneo.

“Livore. Mozart e Salieri”, la storia

Tre i protagonisti della storia, due attori, uno di talento e squattrinato, l’altro mediocre ma di successo, e un agente impegnato a promuovere il suo poco qualificato fidanzato artista costruendogli attorno una rete di rapporti in grado di valorizzarlo. L’attore talentuoso approfitterà di una cena tra “gente che conta” per sfidare il rivale in un match all’ultimo sangue in cui la finzione dei rapporti umani si troverà a fare i conti con la verità dell’azione scenica. Lo spettacolo offre diversi spunti di riflessione, si parla di meritocrazia e di come, dietro l’invidia, possa nascondersi la meraviglia dell’adorazione.

Da stasera a sabato alle 20.30
Domenica alle 16.00
Teatro Fontana
Via Gian Antonio Boltraffio 21, Milano
Biglietti: da 17 euro su teatrofontana.it

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...