29.8 C
Milano
17. 06. 2021 22:10

#Milanochelegge: i libri must have del momento

Torna, in vista del fine settimana, la nostra rubrica #Milanochelegge

Più letti

#Milanochelegge: i libri must have del momento.

figure
figure

Riccardo Falcinelli, Figure. Come funzionano le immagini dal Rinascimento a Instagram, Einaudi (519 pagine, 24 euro)

Non succede spesso che il nome di un grafico editoriale diventi un nome di successo: Riccardo Falcinelli è, però, uno dei migliori grafici dell’editoria italiana e i suoi libri dedicati al visual design sono un must per chi svolge lo stesso mestiere, divulgativi per chi invece è un curioso dell’argomento. Dopo Cromorama, Falcinelli torna con questa nuova trattazione che parte da una domanda: come funzionano le immagini? Prendendoci per mano e accompagnandoci a guardare circa 500 immagini, ci viene così spiegate un nuovo paradigma di decodificazione, che ci aiuta a comprendere come certi quadri o certe inquadrature di film sono state progettate e costruite.

Jüne Plã, Club Godo. Una cartografia del piacere, L’Ippocampo (224 pagine, 16,90 euro)

Tutto nasce da un account Instagram, Jouissance Club, e dalla preoccupazione di Jüne Plã, marsigliese, che un bel giorno ha iniziato a trovare noioso il sesso pur amando farlo. La verità è che anche con il sesso non si finisce mai di imparare, soprattutto quando si ha a che fare con partner diversi: questo libro è un divertente manuale nato da alcuni sketch che l’autrice ha utilizzato per mostrare ai suoi partner che c’è un mondo oltre la penetrazione, tantissimi altri modi di darsi piacere e scoprirsi a vicenda. Ad accompagnare questo volume must have, una serie di illustrazioni che compongono una vera e propria mappa delle zone erogene (oltre che una galleria di tecniche) che, partendo da una base di consenso e di comunicazione, possono portare chiunque a raggiungere un bell’orgasmo.

 teresa papavero
teresa papavero

Chiara Moscardelli, Teresa Papavero e lo scheletro dell’intercapedine, Giunti (272 pagine, 16 euro)

Continua la divertentissima saga must have di Teresa Papavero con questo nuovo capitolo: dopo aver rilevato un B&B nella nata Strangolagalli e aver risolto ben due casi, Teresa è sotto la luce di tutti i riflettori possibili: tutti i turisti vogliono alloggiare da lei ed è ospite fissa del programma televisivo Dove sei?. La sua vita torna a essere però sconvolta il giorno in cui decide di buttare giù un muro: nell’intercapedine, infatti, si nascondono dei resti umani. Chi mai murerebbe uno scheletro a Strangolagalli? Aiutata da Maurizio Tancredi, medico legale che non nasconde una certa simpatia per lei, Teresa sembra proprio costretta a tornare a indagare.

Francesco Costa, Questa è l’America. Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro, Mondadori (204 pagine, 18 euro)

Capire gli Stati Uniti vuol dire davvero, in qualche modo, riuscire a cogliere in parte il nostro futuro. In tema di elezioni presidenziali, non si può non prescindere dal racconto che Francesco Costa, vicedirettore de Il Post, porta avanti da diversi anni attraverso lo studio della politica americana, sperimentando con i nuovi formati del giornalismo come podcast e newsletter. In un momento così delicato per la politica statunitense, questo libro è un must have: una lunga riflessione sulle trasformazioni politiche e culturali di un paese a cui guardiamo con ispirazione, ma che in fondo conosciamo solo attraverso una lente distorta dai cliché.

Testimone di ingiustizia
Testimone di ingiustizia

Marianna F. Ed Eugenio Arcidiacono, Testimone di ingiustizia. La mia vita da fantasma per aver denunciato la ‘ndrangheta, San Paolo Edizioni (256 pagine, 18 euro)

Dopo la denuncia dell’uccisione dei propri fratelli da parte della ‘ndrangheta calabrese, Marianna non sarà più la stessa persona: da giovane laureata, alle prese con un lavoro che le stava promettendo una brillante carriera, Marianna è costretta a rinunciare davvero a tutto per diventare testimone di giustizia. Il calvario inizia sin da subito, con una vita sotto protezione costruita su promesse che, però, sembrano continuamente smentite dalla burocrazia e ancora oggi, dopo venticinque anni, la vita assomiglia più a un limbo.

Non solo consigli di lettura, oggi consigliamo il podcast…

Tits Up! Storie di donne in lotta contro il cancro al seno, condotto da Samanta Chiodini (prodotto da Storielibere.fm)

 tits up!
tits up!

«Tits up!» è un’esclamazione che, esattamente come accade nella serie TV La meravigliosa Mrs. Maisel, è diventata un’espressione di coraggio rivolta a tutte le donne. Non poteva avere altro titolo un podcast che si occupa di raccogliere e raccontare le storie di chi è in lotta contro il tumore al seno: le testimonianze di chi ha vissuto e superato questa terribile esperienza, di chi la sta ancora vivendo e di chi, purtroppo, non ce l’ha fatta. Il tutto arricchito dal commento della Dottoressa Lucia Del Mastro, oncologa e ricercatrice AIRC. Il podcast è disponibile sulle principali piattaforme come Spreaker, Spotify, Apple Podcast, Google Podcast. Un must have per il mese del nastro rosa.

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...