17.9 C
Milano
07. 05. 2021 12:59

Zapping Cinema, alla scoperta di Nomadland, il trionfatore della notte degli Oscar

L'appuntamento settimanale con le migliori uscite cinematografiche

Più letti

NOMADLAND

Reduce dal trionfo agli Oscar – doppietta miglior film e miglior regia, senza dimenticare il Leone d’Oro vinto a Venezia 77 – Nomadland di Chloè Zhao arriva finalmente nelle sale italiane e dal 30 aprile sarà disponibile su Star all’interno di Disney+. L’opera terza della regista cinese racconta la storia di Fern (Frances McDormand) che, dopo il crollo economico di una città aziendale nel Nevada rurale, carica i bagagli nel suo furgone e si mette sulla strada alla ricerca di una vita al di fuori della società convenzionale, come una nomade dei tempi moderni.

Il film vede la partecipazione dei veri nomadi Linda May, Swankie e Bob Wells nella veste di guide e compagni di Fern nel corso della sua ricerca attraverso i vasti paesaggi dell’Ovest americano. Nomadland è un viaggio coraggioso e toccante dentro un mondo sconosciuto, quello dei nuovi nomadi americani. Fern è al timone di una guida alla sopravvivenza che ci aiuta a riscoprire valori come la solidarietà umana e il senso di comunità, accogliendo lo spettatore all’interno della storia con naturalezza.

La fratellanza e l’umanità ci possono salvare dalla solitudine e dalla disperazione, il percorso di Fern – interpretato da un’eccezionale Frances McDormand – lo conferma. Uno dei migliori film degli ultimi anni, passato come spesso accade dal Festival di Venezia diretto da Alberto Barbera.

Data: 30 aprile
Paese: Usa
Durata: 108 minuti
Piattaforma: In sala – Disney +
Regia: Chloè Zhao
Genere: drammatico
Voto: 9,5

MINARI

Una storia che parla di esseri umani, di famiglia, di valori. Vincitore del Golden Globes per il miglior film straniero e candidato a sei premi Oscar, Minari di Lee Isaac Chung merita grande attenzione, confermando l’ottimo stato di forma degli autori asiatici. Il film racconta la storia di Jacob (Steven Yeun), un immigrato coreano che trascina la sua famiglia dalla California all’Arkansas deciso a ritagliarsi la dura indipendenza di una vita da agricoltore negli Stati Uniti degli anni ’80.

Sebbene Jacob veda l’Arkansas come una terra ricca di opportunità, il resto della sua famiglia è sconvolto da questo imprevisto trasferimento in un fazzoletto di terra nell’isolata regione dell’Ozark. L’arrivo dalla Corea della nonna (Yoon Yeo-jeon, vincitrice dell’Oscar alla miglior attrice non protagonista), donna imprevedibile e singolare, stravolgerà ulteriormente la loro vita…

Da una classica storia di una famiglia di immigrati che prova a realizzare il sogno americano, Lee Isaac Chung con Minari è riuscito a raccontare la nuova generazione di giovani asiatici-americani, raccontando le difficoltà dell’integrazione ma non solo. Cast di alto livello – dopo l’ottimo Burning, Steven Yeun si conferma su vette importanti – e colonna sonora di Emile Mosseri eccezionale.

Data: già disponibile
Paese: Usa
Durata: 115 minuti
Piattaforma: In sala
Regia: Lee Isaac Chung
Genere: drammatico
Voto: 8

UNA DONNA PROMETTENTE

Tutti dicono che Cassie (Carey Mulligan) era una giovane donna promettente… fino ad un misterioso evento che ha brutalmente dirottato il suo futuro. Nella vita di Cassie però nulla è come sembra: è perfidamente intelligente, seducente e astuta, e vive una doppia vita segreta di notte. Ora un incontro inaspettato sta per dare a Cassie l’opportunità di rimediare agli errori del passato in questa avvincente e emozionante storia…

Premiato con l’Oscar alla miglior sceneggiatura originale, Una donna promettente (Promising Young Woman) è una delle più interessanti rivelazioni della stagione cinematografica ed ha lanciato un’altra giovane regista come Emerald Fennell, già nota per la serie tv Killing Eve. Il film è un classico thriller sulla vendetta, trainato da un’attrice straordinaria come Carey Mulligan, anche lei premiata con una statuetta.

La narrazione mescola una serie di elementi – dalla violenza alla sensualità – che danno forza e costruiscono alla perfezione il personaggio di Cassie, anche se forse il finale perde un po’ di potenza. Una menzione speciale al commento sonoro di Anthony Willis, che rispolvera – valorizzandoli molto più delle cantanti – brani di Britney Spears e Paris Hilton.

Data: 29 aprile
Paese: Usa
Durata: 113 minuti
Piattaforma: In sala
Regia: Emerald Fennell
Genere: thriller
Voto: 7,5

UN GIORNO LA NOTTE

Un film documentario per raccontare un viaggio verso l’oscurità. Così possiamo riassumere Un giorno la notte, l’ultimo lavoro di Michele Aiello e Michele Cattani, dal 28 aprile disponibile in streaming a noleggio sulle piattaforme partecipa.zalab.org e su MioCinema.com.

Il film racconta la storia di Sainey, ventenne originario del Gambia che conosce la dura realtà del suo destino: a causa di un male irreversibile rischia di diventare cieco. Dopo aver raggiunto l’Italia e aver scoperto che non esiste una cura, è deciso a imparare più cose possibili per prepararsi alla cecità. Sainey incontra dunque un nuovo amico, scoprendo la passione per un nuovo sport: il baseball. Così decide di filmare la sua storia in prima persona e di mostrare al mondo che bisogna reagire anche contro le difficoltà più grandi…

Un giorno la notte mette insieme due punti di vista: quello girato dal protagonista e quello girato dai registi, mettendo così al centro del documentario il rapporto tra autobiografia e biografia. Interessante il ricorso al formato del 4:3 – rinunciando a una porzione di inquadratura – ma ciò che più conta è il bellissimo messaggio lanciato dal giovane protagonista: fare scoprire un modo fatto di sport, arte ed istruzione alle persone con una disabilità simile alla sua.

Data: 28 aprile
Paese: Italia
Durata: 70 minuti
Piattaforma: Zalab / MioCinema.com
Regia: Michele Aiello e Michele Cattani
Genere: documentario
Voto: 6,5

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...