Giorgio Fontana, Prima di noi, Sellerio (896 pagine, 22 euro)

prima di noi
prima di noi

Il premio Campiello Giorgio Fontana torna in libreria con un nuovo, monumentale romanzo: Prima di noi racconta la storia della famiglia Sartori dai tempi della Prima Guerra Mondiale al 2012, attraversando tutto il Nord Est del Friuli rurale, per arrivare alle porte di Milano, ma non solo.

La frenesia di combattere l’eredità del proprio padre sembra essere ciò che accomuna gli undici personaggi, la cui vita, le ambizioni e, soprattutto, i fallimenti, si
snodano attraverso le quasi novecento pagine di questa cronaca familiare.

 

 

Wallie, Croce sul cuore, Feltrinelli Comics (144 pagine, 16 euro)

croce sul cuore
croce sul cuore

Il giovane fumettista Walter, detto Wallie, è anche il protagonista di questo fumetto intimista, in cui – quasi fosse una puntata di BoJack Horseman – gli amici cari hanno le fattezze di animali antropomorfi e le case che si abitano sono posti confusi, un po’ come i sentimenti di chi sta per innamorarsi.

È in questo aldiqua fatto di vicoli bolognesi che Wallie, custode di una delle due anime gemelle, vagabonderà irrequieto, conscio del fatto che da qualche parte c’è la seconda anima ad aspettarlo.

 

Massimo Carlotto, La signora del martedì, Edizioni E/O (212 pagine,
16,50 euro)

la signora del martedì
la signora del martedì

Il confine tra il bene e il male non è mai stato così sfumato in questo nuovo romanzo di Massimo Carlotto: un-ex attore porno rimasto offeso da un ictus, la donna che gli fa visita ogni martedì presso una pensioncina gestita da un uomo trans.

Tre personaggi tra loro connessi da una vita di errori e di scherno, mano a mano finita ai margini di una società che normalizza e minimizza. È però un passato non scomparso, che di ognuno dei personaggi sarà costretto a scandagliare.

 

 

 

Beatrice Mautino, La scienza nascosta dei cosmetici, Chiarelettere (226
pagine, 16 euro)

la scienza nascosta dei cosmetici
la scienza nascosta dei cosmetici

Da anni la scienziata Beatrice Mautino porta avanti un discorso di divulgazione su tutto ciò che riguarda il make-up e la cosmetica: cosa c’è nei prodotti che compriamo? Quanto è puro marketing e quanta veridicità c’è in certe affermazioni di beauty guru e influencer?

Non ci sono ricette vincenti o soluzioni semplici: per poter capire cosa si nasconde dietro le strane sigle sui prodotti di cosmetica l’unico modo è informarsi. Il che non vuol dire dover
diventare scienziati, ma solo avere le fonti giuste a cui attingere per poter essere più consapevoli dei propri acquisti.