20.3 C
Milano
27. 05. 2022 06:10

Rita Pelusio al Leonardo con Urlando furiosa: «Urlo per le mie battaglie»

Tre domande all'artista milanese

Più letti

Spesso ci si chiede se vale la pena battersi per battaglie che sembrano perse. Se lo chiede anche Rita Pelusio sul palco del Teatro Leonardo con Urlando Furiosa. «La protagonista – spiega l’artista milanese nota anche per le sue partecipazioni a Colorado Cafè – è una personaggio insito nella testa di un’attrice. Una sorta di grillo parlante interiore che smuove la coscienza. Una paladina che si interroga e vuole spronare l’attrice a tornare a combattere per le cause che ritiene giuste».

Rita Pelusio arriva al Leonardo

Quando è giusto urlare?

«Questo più che un urlo è un vagito, uno sfogo intimo. L’invito a sporcarsi le mani e tornare nel mondo. Non basta rimanere a casa davanti al pc a mettere like, bisogna scendere in piazza e tornare ad essere una società civile che prende delle posizioni».

Voi lavoratori dello spettacolo cosa dovreste urlare?

«In questi due anni abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare, le abbiamo provate tutte. Durante l’occupazione del Piccolo siamo riusciti a far acquisire in Parlamento una riforma che partiva dai lavoratori dello spettacolo. Il problema è che il ministro Franceschini non ha nessuna intenzione di ascoltarci. L’ultima battaglia sarebbe chiedere le sue dimissioni. Non mi sento rappresentata da un ministro così».

Cosa succederà a fine spettacolo?

«Ci sarà un incontro con quelli che chiamiamo Diversamente Paladini. La prima sera ci saranno i rappresentanti della sezione AudreyANPI, la seconda il movimento No Tav e la terza il Coordinamento Spettacolo Lombardia e Collettivo Itaca Etica».

Da domani a venerdì alle 20.30
Teatro Leonardo
Via Ampère, 1
Biglietti: da 25 euro su mtmteatro.it

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...