Salvador Dalì, un artista senza limiti

Salvador Dalì
Salvador Dalì

La nuova stagione de La Grande Arte al Cinema torna con uno dei suoi titoli più attesi, Salvador Dalì – La ricerca dell’immortalità, il nuovo evento targato Nexo Digital e promosso da Sky Arte nelle sale fino a mercoledì prossimo.

LA TRAMA • Dalì, artista spagnolo ma di adozione francese, segna profondamente l’arte del Novecento con una personalità assolutamente fuori dal comune. Non solo pittore, ma regista di una visionaria esistenza tra Surrealismo, Simbolismo e Pop Art, in cui le sue capacità artistiche riescono a farsi strada anche nella moda, nella fotografia e nella cinematografia.

Alla vigilia del trentennale della sua morte, che cadrà il prossimo 23 gennaio, il regista David Pujol confeziona una preziosa pellicola realizzata con documenti e fotografie concesse dalla Fondazione Gala-Salvador Dalì (promotore del progetto), avvalendosi dei racconti della direttrice del Museo Dalí Montse Aguer Teixidor e del coordinatore delle Case Museo Dalí Jordi Artigas.

I LUOGHI · La narrazione si snocciola gradualmente seguendo l’indice di un libro immaginario, di cui i capitoli (circa una ventina) raccontano la vita del pittore dalla nascita fino alla morte, soffermandosi in maniera particolare sul conflittuale rapporto con il padre, l’adorazione per la sorella ed il suo intenso amore per Gala, non solo compagna di vita ma anche manager e confidente.

Una personalità così fantasiosa e poliedrica non può che riflettere un’esistenza nomade, costantemente alla ricerca di una casa in cui distendere pensieri ed azioni. Difatti la pellicola ripercorre fedelmente i luoghi del cuore del pittore, dalle rocce sporgenti dalle acque spagnole di Cadaqués fino all’ultima dimora Torre Galatea, passando per Parigi e New York.

Origine: Spagna

Durata: 105 minuti

Regista: David Pujol

Genere: biografico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here