Sanremo 2020: un Festival pieno, diffuso, per certi versi infinito. Con una Sanremo totalmente concentrata sulla kermesse non solo all’Ariston. Anzi: dal Casinò al PalaFiori, da piazza Colombo a piazza Borea d’Olmo, tutto sarà fatto in funzione della festa numero 70.

 

La festa delle due (a volte tre) donne a sera, dei grandi showman, di un pezzo di storia d’Italia orchestrato in punta di piedi (ma non troppo) da Amadeus. Dalla tradizionale conferenza del Casinò, qualche punto certo e qualche altro rumor non ancora confermato.

Sanremo 2020: Benigni e Bellucci

Trait d’union delle cinque serate saranno Fiorello e Tiziano Ferro, affiancati il giovedì da Roberto Benigni e Mika. Martedì esordio con le chiacchieratissime Rula Jebreal e Diletta Leotta, ma non mancheranno Salmo (fortemente voluto dal direttore artistico) oltre al cast dell’ultimo film di Muccino Gli anni più belli.

Mercoledì spazio ai mezzobusto del Tg1, Laura Chimenti ed Emma D’Aquino, oltre alla probabilissima presenza di Monica Bellucci. I giovani, che si esibiscono in queste prime due serate, vivranno la loro serata clou venerdì con semifinali e finale.

Sanremo 2020: sorpresa Vejsiu

Tornando agli ospiti, giovedì toccherà a due donne straniere: la compagna di Cristiano Ronaldo Georgina Rodriguez e Alketa Vejsiu, vero e proprio fenomeno televisivo in Albania, che ha condotto e prodotto nel suo Paese – tra gli altri – format come X Factor, Ballando con le Stelle e C’è posta per te.

Sempre giovedì, oltre ai già citati Benigni e Mika, Lewis Capaldi e Massimo Ranieri che si esibirà in coppia con Ferro. Venerdì sarà la serata di Antonella Clerici e di Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi, ma anche di Dua Lipa e del grande ritorno di Johnny Dorelli. Sabato gran finale con il cast del film di Fausto Brizzi, a partire da Christian De Sica, quindi con il trio Leotta-Salerno-Novello, ma soprattutto con la presenza sul palco dell’Ariston di Mara Venier. Ce n’è davvero per tutti.

sanremo 2020
sanremo 2020