Presentato ad agosto al Festival di Locarno, il nuovo lavoro del regista Denis Rabaglia debutta giovedì nelle sale italiane. Un nemico che ti vuole bene è pronto ad arricchire il carnet della commedia italiana, con sfumature da vero e proprio giallo.

TRAMA • Diego Abatantuono interpreta il professore Enzo Stefanelli, nelle vesti di eroe per un giorno, quando salva la vita di un giovane ferito da un’arma da fuoco. Il ragazzo (interpretato da Antonio Folletto), che si rivela essere un malavitoso, intende sdebitarsi sin da subito, presentando all’uomo una offerta del tutto singolare: il giovane è un killer professionista e promette al professore di uccidere un suo nemico, chiunque esso sia. Sbalordito ed spaventato dalla proposta, Enzo dichiara di non avere affatto nemici ai quali dare la caccia, ma il suo nuovo “amico” non gli crede affatto e per questo, si imbatte nella solitaria caccia ad ipotetici rivali da affrontare a muso duro, scatenando così nella mente del protagonista nuovi processi cognitivi del suo trascorso e del suo presente.

PARENTI SERPENTI • L’insinuazione del dubbio regna sovrana lungo le trame della pellicola. Viene raccontato poco sulla vita della grande famiglia che circonda il protagonista, fino a quando non è proprio il killer professionista a sbrogliare le matasse nascoste lungo i complicati rapporti famigliari. Senza alcuna richiesta esplicita da parte del povero malcapitato, Enzo viene così gradualmente a conoscenza di segreti, cospirazioni e bugie da parte di chi veste i panni delle persone, per lui, più fidate. Grazie alla lente di ingrandimento del suo “partner in crime” il professore non può fare a meno di capire che, in fondo, per cercare i nemici non bisogna guardare troppo al di fuori delle mura di casa.

STORIA VERA · Si tratta di una storia effettivamente accaduta quindici anni fa in Georgia. Le vicende sono state appurate tramite la testimonianza di un uomo del posto da parte del regista polacco Krysztof Zanussi, per poi ispirare la versione cinematografica di Denis Rabaglia, regista svizzero vallese di origine italiana, alle prese con la sua terza esperienza con il cinema italiano, dopo Marcello Marcello (2008) ed Azzurro (2000) con Paolo Villaggio.

IL CAST · Diego Abatantuono, Sandra Milo, Antonio Catania, Ugo Conti, Massimo Ghini, Andrea Preti, Roberto Ciufoli e Mirko Trovato girano per le strade del Barese (più simile ad una scena del crimine americana) nel tentativo di mitizzare l’ideale di famiglia del sud, talvolta unita più nel male che nel bene, quando si tratta di legami di sangue. Menzione speciale per il giovane attore Antonio Folletto, alla sua definitiva prova di maturità come co-protagonista insieme ad Abatantuono, dopo le esperienze cinematografiche ne L’attesa del 2015 e Ho amici in paradiso del 2016. La sua predisposizione per le trame delittuose viene coltivata, però, durante la sua gavetta televisiva, in fiction di successo come Sotto copertura del 2014, Gomorra – La serie del 2015 e I Bastardi di Pizzofalcone del 2016.

CO-PRODUZIONE · La pellicola nasce dalla collaborazione tra la milanese Falkor Production e la svizzera Turnus Film ed è distribuito nei cinema italiani da Medusa. La sceneggiatura (per lo più) drammatica, contaminata da picchi di irresistibile ironia, è firmata da Heidrun Schleef, Denis Rabaglia, Luca De Benedittis, David McWater e dal protagonista Diego Abatantuono. Con le musiche di Andrea Farri e la fotografia di Markus Hursch, l’avventura di Un nemico che ti vuole bene approda domani nelle sale italiane.

Origine: Italia
Durata: 97 minuti
Regista: Denis Rabaglia
Genere: commedia, thriller