15.8 C
Milano
06. 05. 2021 11:35

Zapping Cinema, un Vincent Cassel magistrale

Le migliori uscite cinematografiche selezionate da Mi-Tomorrow

Più letti

Bad Luck Banging or Loony Porn

Vincitore dell’Orso d’Oro alla Berlinale 2021, Bad Luck Banging or Loony Porn di Radu Jude sbarca in Italia in esclusiva su Miocinema e, alla riapertura dei cinema, sarà disponibile per la programmazione in sala.

Reduce da alcuni lungometraggi degni di nota, pensiamo a I Do Not Care If We Go Down in History as Barbarians e Uppercase Print, il regista romeno ha firmato una satira pungente su tutte le contraddizioni del pensiero occidentale e della Romania in particolare. Emi (Katia Pascariu) insegnante di una scuola rinomata di Bucarest, molto amata dagli studenti e molto stimata, si ritrova a dover mettere in discussione tutto quello che negli anni ha conquistato perché un video che la ritrae mente fa sesso spinto con suo marito viene messo in rete. Da qui inizia il suo percorso, fino al confronto-processo con i genitori dei suoi alunni…

Bad Luck Banging or Loony Porn è diviso in tre atti e prova a rispondere ad una domanda piuttosto complessa: cosa può essere definito osceno? La risposta la possiamo trovare nel film, con un’attenzione particolare al secondo atto, arricchito da immagini di repertorio potenti e senza filtri. Il finale è geniale, provocatorio e originale. Come il cinema di Radu Jude.

Data: da domani
Paese: Romania
Durata: 106 minuti
Piattaforma: MIOCINEMA
Regia: Radu Jude
Genere: commedia
Voto: 8,5

Partisan

Ispirato a fatti realmente accaduti – alla tratta di bambini assassini in Colombia – Partisan di Ariel Kleiman offre spunti a dir poco interessanti. Disponibile su IWONDERFULL, il film racconta la storia di Gregori (Vincent Cassel), leader carismatico nonché mentore di un gruppo di donne e bambini maltrattati.

Tra le attività che insegna ai bambini c’è anche l’omicidio, ma i problemi sorgono quando il figlio adottivo prediletto Alexander mette in discussione la sua autorità. Il piccolo è ingenuo e curioso come ogni altro bambino, ma è soprattutto un assassino perfettamente addestrato… L’opera prima di Kleiman vanta un ritmo incalzante, in grado di catturare l’attenzione dello spettatore e di inserirlo in un mondo claustrofobico e disturbante, in cui il respiro viene a mancare.

Magistrale è la costruzione del personaggio di Gregori, un patriarca misterioso e ambiguo. La regia riesce a diventare una componente essenziale di Partisan, con campi lunghi e primissimi piani che rispecchiano lo stato d’animo dei protagonisti. Infine, menzione speciale per la fotografia di Germain McMicking, premiata al Sundance.

Data: da oggi
Paese: Usa
Durata: 98 minuti
Piattaforma: IWONDERFULL
Regia: Ariel Kleiman
Genere: drammatico
Voto: 7

Thunder Road

Eccentrico e bizzarro, Thunder Road è tra le rivelazioni più stuzzicanti di questa stagione cinematografica. Da oggi disponibile su Io Resto in Sala e Wanted Zone, il film scritto, diretto e interpretato da Jim Cummings racconta la storia di Jimmy Arnaud, un poliziotto texano alle prese con l’educazione e la crescita di sua figlia Crystal.

Il ritratto tragicomico di uno dei tanti personaggi tipici di un’America in bilico, un uomo che deve fare i conti con la perdita della madre e la separazione dalla moglie Ros, decisa a chiedere la piena custodia di Crystal… Thunder Road ha numerosi spunti autobiografici, il film è costellato di elementi del vissuto del regista, e una delle sequenze migliori è certamente quella d’apertura: un lungo piano sequenza che sembra voler presentare allo spettatore il linguaggio del film, facendolo sentire parte della scena.

Si ride e si piange, in una zona di confine tra commedia e dramma. Interessante la costruzione del rapporto tra il protagonista e l’amico afroamericano. Jim Cummings offre una performance strepitosa – è la sua prima esperienza da attore, ndr – e si candida a diventare uno degli autori più importante della scena indipendente americana.

Data: da oggi
Paese: Usa
Durata: 90 minuti
Piattaforma: Vod
Regia: Jim Cummings
Genere: commedia
Voto: 7,5

Love & Monsters

Avventura, fantascienza e commedia: un mix generi che trova una formula vincente in Love & Monsters di Michael Matthews, disponibile su Netflix. Candidato all’Oscar per i migliori effetti speciali (Matt Sloan, Genevieve Camilleri, Matt Everitt e Brian Cox), il film è ambientato in un mondo post-apocalittico, con l’umanità costretta a vivere in colonie nascoste sottoterra.

Quando Joel Dawson (Dylan O’Brien) entra in contatto via radio con la fidanzata del liceo Aimee, i vecchi sentimenti riaffiorano. Joel capisce di non avere un futuro nel suo bunker e anche se Aimee si trova a più di 135 chilometri di distanza, decide di sfidare i pericoli per andare incontro al vero amore…

Dylan O’Brien (The Maze Runner, Deepwater – Inferno sull’oceano) si conferma uno degli attori più interessanti della sua generazione, valorizzando una sceneggiatura più che sufficiente al punto da peccare in ambizione. Il punto di forza è certamente la sincerità della narrazione, che sfocia in un finale quantomeno originale. Meritata la candidatura agli Oscar per gli effetti spciali, degna di nota anche la colonna sonora firmata da Marco Beltrami e Marcus Trumpp.

Data: già disponibile
Paese: Usa, Canada
Durata: 109 minuti
Piattaforma: Netflix
Regia: Michael Matthews
Genere: fantascienza
Voto: 6,5

In breve

Milano, voglia di prima casa: il Recovery spinge i mutui

Non c’è ancora l’effetto “rimbalzo” dopo le dichiarazioni di Mario Draghi relative alle misure a sostegno dei giovani che...