2.5 C
Milano
21. 01. 2021 02:42

Dal 2023 la prima linea ferroviaria a idrogeno

Più letti

Bollettino regionale, leggero aumento di ricoveri nei reparti ospedalieri: Milano, +187 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.876, di cui 73 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

«Basta, siamo stremati», una nuova protesta dei ristoratori: cesti di prodotti scaduti per il Prefetto

I ristoratori sono nuovamente sul piede di guerra. Domani andrà in scena una nuova manifestazione che si svolgerà al...

Terza ondata? Galli: «Al momento non ci sono segnali»

Quando arriverà la terza ondata? Molto probabilmento non ora. Ne è convinto il professor Massimo Galli, direttore del reparto...

In Lombardia nasce la prima “Hydrogen Valley” italiana con una linea ferroviaria che avrà una flotta di treni a idrogeno, quella che collega Brescia-Iseo-Edolo in Valcamonica. Fnm e Trenord acquisteranno da Alstom nuovi treni alimentati a idrogeno che serviranno dal 2023 la linea bresciana non elettrificata, gestita da Ferrovienord (società al 100% di Fnm), in sostituzione degli attuali treni a motore diesel.

Programma. Il progetto denominato H2iseO prevede anche la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli ad energia pulita.La linea Brescia-Iseo-Edolo è composta da 14 treni Diesel che saranno tutti sostituiti con quelli a idrogeno. La prima fase prevede la sostituzione di sei treni e un primo impianto di produzione di idrogeno a Iseo. Nella fase successiva ci sarà la sostituzione della vecchia flotta con altri otto treni e ulteriori impianti di produzione.

In breve

«Venite, ho sparato ad una persona in metro», lo scherzo finito male di un ragazzino milanese

Gli uomini del 118 hanno ricevuto una richiesta d'aiuto lo scorso lunedì: dall'altra parte del telefono qualcuno che affermava...

Potrebbe interessarti