Dote Infanzia
Dote Infanzia

Ammonta a 15 milioni di euro lo stanziamento di Regione Lombardia per finanziare la “Dote Infanzia”, misura che prevede contributi fino a 500 euro alle famiglie sia per sostenere le attività creative, sportive e musicali dei figli (bonus servizi) sia per l’acquisto di mobili per le camerette (letti, letti, scrivanie, comodini, cassettiere, librerie).

 

La misura è rivolta alle famiglie con almeno un figlio minore, che compirà 4 anni nel corso del 2020, e con un genitore con residenza in Lombardia da almeno cinque anni. Nel dettaglio, i contributi della “Dote Infanzia”, sia per il bonus servizi sia per il “bonus camerette” si concretizzano in rimborsi a copertura dell’80 per cento dei costi sostenuti fino a un massimo di 500 euro per le famiglie con Isee sino a 15.000 euro, di 400 euro per le famiglie con Isee sino a 25.000 euro e di 200 euro per le famiglie con Isee fino a 40.000 euro. «Abbiamo pensato ai bambini e alla promozione di una genitorialità serena e attenta al potenziale di crescita dei propri figli.

Lo abbiamo fatto declinando il bonus su diverse linee di finanziamento che vanno dall’acquisto di beni utili a creare ambienti adeguati, a quello di servizi a supporto dell’infanzia a 360 gradi», ha spiegato l’assessore regionale alla Famiglia Silvia Piani. Il contributo è inoltre incrementato di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal “Fattore Famiglia Lombardo”. Le domande, da presentarsi attraverso il sistema bandi.servizi.it, saranno finanziate a sportello e fino ad esaurimento delle risorse.


www.mitomorrow.it