22.1 C
Milano
22. 06. 2021 09:47

Milano, l’accusa della Lega: «Gli stranieri rivendono i beni offerti da Pane Quotidiano»

Questa mattina un presidio per denunciare la situazione di degrado

Più letti

Durante questi mesi di pandemia, l’associazione di volontariato “Pane Quotidiano” è diventata sempre più un emblema della solidarietà milanese, e purtoppo anche il riflesso delle difficoltà generate dalla crisi economica generata dal Covid. In molti ricorderanno le immagini delle code chilometriche per ricevere un pasto in omaggio.

Secondo la Lega cittadina però esisterebbero alcuni “furbetti” approfitterebbero della bontà dell’associazione per rivendere il cibo ottenuto ad altri bisognosi. Così, questa mattina è stato organizzato un presidio in viale Monza proprio accanto alla sede del Pane Quotidiano.

Piscina, Municipio 2: «Situazione inaccettabile»

Il presidente del Municipio 2, il leghista Samuele Piscina ha dichiarato: «Ringraziamo Pane Quotidiano per il grande ruolo sociale che svolge in un momento complicato. Il problema è il degrado intorno, come denunciato da anni dai residenti e dal comitato di quartiere. I prodotti alimentari donati a chi ha bisogno finiscono per essere merce da rivendere e tutto ciò è inaccettabile».

Samuele Piscina pane quotidiano
Samuele Piscina

Secondo quanto raccontato da Piscina si creerebbero dei veri e propri mini suk illegali nel parcheggio limitrofo dove gli stranieri venderebbero i beni alimentari ottenuti dal Pane Quotidiano.

Anche l’eurodeputata e consigliere comunale Silvia Sardone è intervenuta sulla questione.«La Lega ha da tempo lanciato delle proposte – ha commentato -: sostenere le importanti attività del Pane Quotidiano ma allo stesso tempo mettere un presidio fisso della Polizia Locale in modo da evitare la compravendita dei prodotti donati dal Pane Quotidiano e garantire un controllo più frequente dei giardinetti dove bivaccano sbandati e ubriachi».

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...