In concomitanza con i concerti di Gino Paoli, genovese doc, il Blue Note ha avviato una raccolta fondi che durerà un mese a favore dell città di Genova e degli sfollati del ponte Morandi. Lo storico locale dell’Isola, in via Borsieri 37, ha scelto l’associazione Aldea Onlus di Genova per veicolare le donazioni. «Alle vittime del crollo è stato imposto un durissimo timing: avranno poco più di due ore per prendere tutti i loro averi. Quello che non riusciranno a portar via andrà distrutto – affermano Andrea De Micheli e Luca Oddo, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Casta Diva Group, holding a cui appartiene il locale milanese -.

Il tempo che gli sfollati di questa tragedia hanno a disposizione per raccogliere gli oggetti di una vita è più o meno la stessa di una serata al Blue Note. Abbiamo deciso di mettere a disposizione una bowl all’interno della quale sarà possibile donare un contributo». La solidarietà di Milano verso Genova non si ferma qui. Domani, alle 18.30, presso l’Osteria U Barba (via Decembrio 33), specializzata in cucina ligure, il governatore Giovanni Toti presenterà l’iniziativa del Pasta al Pesto Day pensata proprio per sostenere Genova.