vinitaly
vinitaly

La Lombardia si prepara al Vinitaly. E lo fa con i numeri da record della vendemmia 2018. Record sia in termini di quantità, con un incremento della produzione del 55% rispetto al 2017, sia in termini di qualità, con un balzo del 121% delle DOCG. Con queste credenziali i vini lombardi si presentano all’appuntamento con la 53esima edizione del Salone interazionale dei vini e dei distillati che andrà in scena a Verona dal 7 al 10 aprile.

Complice un’annata destinata a passare alla storia per i livelli produttivi e qualitativi, con un milione e 578 mila ettolitri di vino prodotto, di cui ben un milione e 395 mila ettolitri (88,7%) a Denominazione di qualità (DOCG, DOC e IGT), quest’anno l’appuntamento con buyer, operatori del settore e giornalisti nel “salotto” buono del Padiglione Lombardia, allestito come da tradizione al secondo piano del PalaExpo, si preannuncia nel segno della qualità.

A rappresentare il mondo vitivinicolo regionale saranno gli oltre duecento espositori che parteciperanno alla collettiva lombarda, che sarà tra le prime per numero di realtà presenti. Lo spazio a disposizione di aziende e consorzi sarà complessivamente di 8.500 metri quadrati, di cui circa 4.000 allestiti, e sarà finanziato e realizzato in Accordo di programma da Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia.

Qui gli operatori troveranno in degustazione circa duemila etichette, in rappresentanza dei migliori prodotti di un territorio unico per varietà di ambienti, di clima e di terroir, il cui successo all’estero è testimoniato non solo dai dati sull’export, cresciuto del 54% in dieci anni fino a raggiungere il record storico di 271 milioni di euro nel 2017/2018, ma anche dai numerosi riconoscimenti conquistati a livello internazionale.

La crescita del movimento vitivinicolo non si è tradotta solamente in un ulteriore incremento della qualità, ma ha avuto effetti positivi anche in termini di occupazione: negli ultimi cinque anni il numero di addetti nel settore vitivinicolo in Lombardia è quasi raddoppiato, crescendo del 76% tra il 2013 e il 2018.

A Vinitaly 2019 saranno presenti il Consorzio Franciacorta, Tutela Lugana DOC, Tutela Moscato di Scanzo, Tutela Vini Oltrepò Pavese, Vini Mantovani, Consorzio Volontario Vino DOC San Colombano, Vini IGT Terre Lariane, Tutela Valcalepio, Tutela Vini di Valtellina, Valtènesi, Montenetto ed Ente Vini Bresciani (in rappresentanza dei territori di Botticino DOC, Cellatica DOC, San Martino della Battaglia DOC e Valcamonica).


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/