In attesa di nuovi sviluppi sul ruolo che Milano potrebbe ricoprire per le Olimpiadi 2026, la città porta avanti una serie di di idee che la collocano nella giusta direzione. Il Parco Lambro, così come sancito dal primo Bilancio Partecipativo, si doterà di nuovi campi da calcio, basket e beach volley, mentre il nuovo centro sportivo tra via Parri e via Mengoni (Municipio 6) diventerà il primo Centro Tecnico Federale d’Italia per la pallacanestro. Al Municipio 7, invece, si discute della trasformazione di piazza d’Armi: l’ultima proposta, portata avanti dal presidente Bestetti, riguarda la progettazione di una vera e propria cittadella dello sport per la quale sarebbe già stato avviato un confronto con il Coni.

Municipio 1 – Ripensare piazza Cavour – Voto 5

Piazza Cavour, a due passi da via Manzoni, è una piazza degna del centro di Milano? È la domanda posta dal noto portale di urbanistica e architettura Urbanfile, che ne denuncia le condizioni di disordine. Qui le aree pedonali vengono utilizzate per il parcheggio dei motocicli e la statua di Cavour è nascosta tra decine di pali e cartelli. La proposta seguente è di piantare più alberi, semplificando gli attraversamenti pedonali e ricavando parcheggi per le due ruote nelle vie limitrofe.

Municipio 2 – Lo slargo di Celentano – Voto 7,5

Il parterre tra via Gluck e viale Lunigiana ha un nuovo volto: asfalto brillante, cordoli, scivoli per disabili e carrozzine e dissuasori. Un intervento prezioso nel percorso che si prefigge di riqualificare lo slargo preso in affido da cittadini e commercianti della zona. Uno slargo che, nelle intenzioni, arriverà a celebrare la storia del quartiere cantato da Celentano con totem e sprazzi verdi. Nel frattempo va bene così: l’area è più vissuta e la sicurezza percepita, a detta di tutti, è aumentata.

Municipio 3 – Aggiornamento dal Lambro – Voto 6,5

La prima riunione della commissione Territorio e Affari istituzionali del Municipio 3 dopo il periodo feriale è stata dedicata al Parco Lambro. L’obiettivo era esaminare un aggiornamento sull’avanzamento del progetto Vivere al Parco Lambro, vincitore della prima edizione del Bilancio Partecipativo. Nei prossimi mesi, intanto, verranno sistemate le buche nei viali, poi spazio a un nuovo campo da calcetto, due da basket e uno da beach volley, percorsi per corridori, aree picnic e fontanelle.

Municipio 4 – Cosa ne sarà di Macao – Voto 6

Cosa ne sarà di Macao? È questa la domanda che circola da giorni tra i cittadini milanesi (e non solo). Il collettivo, trasferitosi da anni nelle splendide palazzine liberty di viale Molise, dovrà infatti trovare una nuova sistemazione: il Comune ha annunciato l’intenzione di vendere gli stabili e servirà dunque che siano vuoti. Si cercherà di aprire un confronto, evitando eccessive polemiche e sgomberi forzati. Ma nel rispetto della legalità, come è giusto che sia. Rimaniamo in attesa di sviluppi.

Municipio 5 – E il Parco della Cultura? – Voto 5,5

Il Parco della Cultura? È ora di completarne la realizzazione: parola del presidente di Municipio, Alessandro Bramati. Il Parco, con realizzazione prevista nel P.R.U. Pompeo Leoni del 1998 in un’area compresa tra viale Toscana e la ferrovia, è la parte ancora incompiuta del progetto. In una delibera il Municipio ha espresso la sua assoluta contrarietà alla trasformazione dell’area in un deposito Atm e richiesto un intervento urgente e completo di bonifica. Ne riparleremo più approfonditamente.

Municipio 6 – Buone notizie per il basket – Voto 6,5

Il nuovo centro sportivo sorto tra via Parri e via Mengoni (che comprende anche tre campi da calcio scoperti e una palestra: il tutto sarà consegnato entro fine settembre) sarà gestito dalla Federazione Italiana Pallacanestro che ne farà il primo Centro Tecnico Federale d’Italia. La delibera della giunta comunale sancisce l’affidamento della struttura per 25 anni: una bellissima notizia per una disciplina sportiva sempre più di casa a Milano, anche grazie ai successi dell’Olimpia.

Municipio 7 – Il futuro di piazza d’Armi – Voto 7

Una nuova cittadella dello sport immersa nel verde per immaginare la nuova piazza d’Armi: è la proposta del Municipio 7, guidato dal presidente Bestetti, che rielabora la suggestione lanciata inizialmente dall’assessore Maran di un grande parco. Con il Coni è già stata avviata un’analisi dei bisogni in tema di impiantistica sportiva a livello metropolitano e regionale, mentre la parte a verde potrebbe essere un Bosco della Vita, con un albero piantato per ogni nuovo bambino nato nel Municipio.

Municipio 8 – In nome dell’accoglienza – Voto 6,5

Come annunciato nei mesi scorsi, lo stabile di via Aldini 74 in zona Quarto Oggiaro cesserà di ospitare profughi (che saranno redistribuiti altrove) entro fine 2018 per arrivare a ospitare alcuni senzatetto entro marzo 2019. In seguito diventerà un vero e proprio pensionato sociale per le famiglie, destinato a chi non ha casa. In queste settimane si stanno terminando inoltre le procedure burocratiche per un’area cani nel parchetto di via Fabrizi, sponsorizzata da Fondazione Archè.

Municipio 9 – Riprogettare Pepe Verde – Voto 7

Isola Pepe Verde, giardino condiviso nel cuore dell’Isola, invita (insieme a Isola Art Center) artisti e architetti a partecipare ad un’open call per riprogettare lo spazio, in particolare l’area dedicata al playground. Sprouting Minds, questo il nome del progetto, chiede ai partecipanti di riflettere sul concetto di gioco. La giuria, composta da nomi di grido nazionali e non, concederà cinque menzioni speciali e un primo premio da 3.000 euro. C’è tempo per le proposte fino al 1º novembre.