FantaMunicipio #12: tra Piazze Aperte e scuole chiuse, i voti della settimana

Piazze
Piazze

Due i focus di questo dodicesimo appuntamento. Il primo riguarda Piazze Aperte, il programma comunale nato per rimettere al centro le persone che vivono nei quartieri e dare priorità alla mobilità sostenibile: al bando lanciato per Piazze Aperte, ben sessantacinque sono state le proposte di cittadini, comitati e associazioni ricevute. I più attivi? Municipio 9 e Municipio 3. I lavori saranno realizzati nel 2020.

 

Il secondo focus, oltre a Piazze Aperte, riguarda un punto debole della nostra Milano (e dell’Italia tutta): l’edilizia scolastica. Nonostante siano attualmente in corso oltre 40 cantieri di manutenzione straordinaria in tutta la città, suddivisi all’interno di circa 20 appalti per un totale di 66 milioni di euro spesi, continuano ad essere parecchie le situazioni critiche. Ne parliamo anche a pagina 9.

 

Municipio 1
Municipio 1

Municipio 1
Prima pietra per il Policlinico
Voto 7,5
Posata, alla presenza del sindaco Sala, la prima pietra per la realizzazione del nuovo Ospedale Maggiore Policlinico. La struttura, primo istituto pubblico italiano per qualità e quantità della ricerca scientifica, aprirà le porte nel 2023: percorsi di cura dedicati, aree relax, galleria pedonale con servizi e attività commerciali e un parco sopraelevato unico nel suo genere (con spazi per pet therapy e yoga) che costituirà un polmone verde grande quanto il Duomo. Il costo complessivo è di 201 milioni di euro.

 

Municipio 2
Municipio 2

Municipio 2
La scuola che perde pezzi
Voto 5
Edilizia scolastica: un tema delicato e difficile da fronteggiare con le esigue finanze comunali. Il presidente Samuele Piscina ha definito drammatico il quadro al Municipio 2: servirebbero 30 milioni di euro, ma il Comune ne stanzierà meno di due. La situazione peggiore è alla scuola dell’infanzia di via Adriano, dove con le ultime abbondanti piogge ha ceduto un pannello del controsoffitto, ma si allagano periodicamente anche il nido di via Zuretti e la palestra di via Cesalpino.

 

Municipio 3
Municipio 3

Municipio 3
Idee per Bacone e Lecco
Voto 8
Tra i progetti da segnalare nell’ambito del progetto Piazze Aperte, anche piazzale Bacone con Liberi Passi, che propone un nuovo spazio che colleghi direttamente la scuola ai giardini pubblici di via Morgagni. Una delle due proposte riguardanti via Lecco immagina la pedonalizzazione del tratto tra via Castaldi e via Palazzi (per valorizzare l’utenza serale della via nel cuore di Porta Venezia), altre idee infine per piazza Vigili del Fuoco, via Golgi, via Feltre e piazza Aspromonte.

 

Municipio 4
Municipio 4

Dalla droga alla musica
Voto 9
Una solida alleanza istituzionale e una grande determinazione possono cambiare le cose: ieri era il Boschetto della Droga, domani diventerà il Bosco della Musica. In attesa che il Conservatorio apra il suo campus a Rogoredo, il parco si presenta oggi completamente ripulito e presidiato. Strepitoso il lavoro di Italia Nostra Milano Nord (a cui il Comune ha affidato lo spazio), Comune, Regione e Municipio. Ora sta a tutti iniziare a frequentare l’area, perché il passato resti tale e il futuro avanzi spedito.

 

Municipio 5
Municipio 5

Municipio 5
I ritardi negli appalti
Voto 5,5
Edilizia scolastica: anche al Municipio 5 l’elenco dei problemi è molto lungo. Nella scuola elementare di via Vallarsa (a sud dello Scalo Romana) le infiltrazioni hanno provocato la chiusura della palestra, ma in generale sono i ritardi negli appalti a pesare di più: i primi interventi previsti nel Piano triennale del 2017 sono stati avviati solo ad agosto 2019. Più di continui rattoppi servirebbe forse un piano per la costruzione di nuovi edifici: a fronte di un investimento iniziale, si risparmierebbe in manutenzione.

 

Municipio 6
Municipio 6

Municipio 6
La scuola di via Rimini
Voto 7
Anche qui bisogna rattoppare. I bambini della materna di viale Legioni Romane potranno rientrare nelle loro aule solo tra qualche giorno, problemi anche nella materna di via Anemoni. Ma ci sono anche belle notizie: è stato approvato dall’amministrazione il quadro da 1 milione e 850mila euro per la demolizione e bonifica dell’ex scuola dell’infanzia di via Rimini. Chiusa nel 2012 per amianto, sarà predisposta la progettazione per la ricostruzione a partire dal 2020.

 

Municipio 7
Municipio 7

Manca la manutenzione
Voto 5,5
Il presidente della commissione Scuola del Municipio 7, Emilio Maiandi, denuncia la mancanza di manutenzione ordinaria citando come esempi la media di piazza Axum (zona San Siro) – terminata nel 2015 ma con un difetto nella copertura – e quella di via Martinetti (a sud di via Novara) dove l’acqua penetra sovente all’interno perché gli scoli sono intasati periodicamente dalle foglie degli alberi adiacenti all’istituto.

 

Municipio 8
Municipio 8

Municipio 8
Luther King, c’è una proposta
Voto 6
Solo i genitori dei bambini della Martin Luther King, la primaria del QT8, hanno spedito in Comune più di 80 mail in 48 ore: la mensa è ancora inagibile, così come l’aula di psicomotricità. La Rinnovata Pizzigoni ha problemi al tetto con aule e laboratori chiusi, la palestra del comprensivo di via Graf è stata chiusa, la Pietro Micca di via Gattamelata ha aule inagibili. Il presidente del Municipio Zambelli lancia però un’interessante proposta: perché non investire il 30% degli oneri per tre anni all’edilizia scolastica?

 

Municipio 9
Municipio 9

Municipio 9
Cittadinanza superattiva
Voto 8,5
Record in Municipio 9 per numero di interventi proposti sulle piazze: ben 11. Tra i più interessanti citiamo Ultrapiazza 2.0 per piazza Alfieri alla Bovisa, che punta a completare la trasformazione iniziata durante la Milano Design Week del 2018, il restyling di piazza Minniti all’Isola dove verrebbero allargati i marciapiedi e create zone attrezzate (pur mantenendo il mercato), Prato Centenaro e via Farini. La conferma che l’esperimento sta funzionando molto bene e che i cittadini recepiscono in massa.


www.mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here