Si chiama Prima Milano, si legge comfort food & bar. E non solo perché , i due fondatori, lo hanno utilizzato come claim del locale da poco aperto in via Casale in pieno Naviglio Grande. Da Prima Milano, infatti, il comfort è anche nell’accoglienza che si traduce in wifi a disposizione, prese usb per la ricarica, quotidiani da leggere e tempo a disposizione perché, giura Corpetti che è anche il responsabile (o F&B manager come si usa oggi) del locale, «nessuno viene invitato a lasciare libero il tavolo. Vogliamo che la nostra clientela si senta come in una seconda casa».

TUTTO IL GIORNO • Aperto dalle sette e mezza del mattino alle due di notte, da Prima Milano si può cominciare addentando una brioche e bevendo un caffè e chiudere davanti a un buon cocktail facendo due chiacchiere. I menù sono tre, uno per il coffee bar, uno per la cucina e l’ultimo per il cocktail bar e gli aperitivi e, fatta eccezione per quello del coffee bar, gli altri due cambiano quattro volte l’anno. «Per noi la stagionalità è importante, anche in materia di beverage», ammette Corpetti che fa subito venir fuori la sua anima da bartender.

A COLAZIONE • Da Prima Milano tutto viene fatto in casa eccezion fatta per la piccola colazione. «Croissant e affini arrivano dalla pasticceria Rovida, le torte invece le facciamo da noi, così come la colazione inglese. Il nostro must sono le uova», dice Corpetti. Uova che, strapazzate con bacon, alla benedict o servite in omelette, si possono ordinare dalle 10.00 alle 12.00 anche nel weekend, ma senza formula brunch. «A dispetto dei tanti brunch pubblicizzati, solo pochi hotel di lusso lo fanno – sottolinea –. E noi preferiamo astenerci».

LA CARTA E LA PINSA • Ai fornelli c’è Stefano Crea che ha lavorato nelle cucine del Park Hyatt con Andrea Aprea e del Ceresio 7 con Elio Sironi. Da assaggiare, fino al 21 dicembre quando la carta attuale sarà sostituita da quella invernale, il tonno, fichi, burrata, cipolla caramellata e chips di pane e la carne salada di Prima, puntarelle e arance. Ma il plus vero è la pinsa. Classica o “signature” (anche in questo caso stagionale) è leggera e croccante, fatta con la selezione di farina di frumento, riso e soia brevettata da Corrado Di Marco lavorata con alta idratazione e lunga lievitazione con lievito madre. Lasciare Prima Milano senza averla provata è un delitto. Di gusto.

Prima Milano
Via Casale 7, Milano
Tutti i giorni dalle 7.30 alle 2.00
Info: 02.58.11.22.20
primamilano.it