La Bocconi Sport Team si è presentata anche quest’anno ai nastri di partenza della stagione con un folto numero di squadre tra i campionati federali. Dal calcio al basket, fino alla pallavolo, la sezione sportiva dell’ateneo milanese continua il suo progetto per avviare e accompagnare i propri studenti nel mondo sportivo. A Mi-Tomorrow parla della stagione da poco cominciata il vicepresidente Alessandro Ciarlo.

Cosa prevede il vostro progetto?
«Intanto abbiamo una squadra di calcio a 5 che gioca in C2 e che scenderà in campo proprio domani contro la Meneghina. Siamo stati anche in C1 tre anni fa, poi siamo scesi nuovamente e lo scorso anno abbiamo chiuso sesti. Siamo attivi con squadre federali anche con basket nella C silver e pallavolo, con la maschile in C e la femminile in seconda divisione. Quella femminile di calcio a 5, invece, fa il campionato universitario, al di fuori del mondo federale».

Come vengono composte le rose?
«Stiamo parlando di formazioni universitarie, ogni anno ci sono nuove immissioni. Si cerca di tenere un nucleo mantenendo in squadra anche chi si è laureato da qualche anno e poi a mano a mano si inseriscono le matricole. Questo sistema ci permette di dare continuità alla squadra».

Gli studenti che escono dall’Università riescono a mantenere l’impegno?
«Chi esce fa un po’ più fatica, anche perché magari va all’estero o si sposta di sede, però siamo riusciti a trattenere con noi alcuni giocatori importanti. Per chi si vuole impegnare di meno ci sono anche le formazioni che partecipano ai campionati Uisp, ma l’impegno è diverso. In quel caso ci si allena una volta alla settimana, qui parliamo di due o tre allenamenti più la partita».

C’è una squadra su cui puntate in particolare?
«Quest’anno puntiamo molto sulla pallacanestro maschile perché per due anni di fila è andata ai playoff senza trovare la promozione, ma è molto competitiva. La pallavolo maschile due anni fa era in B, successivamente ha perso una serie di elementi per i motivi che ho citato prima. Quest’anno si riparte dalla C con ambizione».

Quali sono gli obiettivi per il futuro?
«Intanto dall’anno prossimo avremo il grande centro sportivo della Bocconi e questo sarà fondamentale. Per quest’anno ci alleniamo al Forza e Coraggio con la pallacanestro e il calcio e allo Zaccaria per la pallavolo. Per il resto l’obiettivo generale resta quello di sempre: per la Bocconi è importante lo sport come complemento per la formazione della personalità degli studenti».