13.8 C
Milano
10. 04. 2021 13:32

I grandi numeri di JazzMi

Più letti

Sondaggio Eumetra: «Albertini unico nome in grado di battere Sala»

C’è una sola carta in mano al centrodestra per provare ad impensierire seriamente Giuseppe Sala alle prossime elezioni Comunali...

Arena civica “Gianni Brera”, via libera ai lavori per spogliatoi e tribuna stampa

L’Arena civica "Gianni Brera", unico impianto di proprietà comunale gestito direttamente dall’Amministrazione, è pronta a un nuovo rinnovamento per...

La “pentolada” dei Sentinelli: «Gestione inadeguata di Regione Lombardia, dimettetevi»

«Per dire a Fontana di andarsene. Per dire che in Lombardia è andato tutto male». Così i Sentinelli, insieme ad...

Nella sua terza edizione, JazzMi torna a riproporre il meglio del jazz internazionale dopo due anni di successi e consacrazioni, confermando una formula vincente fatta non solo di musica ma anche di avvicinamento ad essa, attraverso narrazione, divulgazione e condivisione.

L’IDEA • Ideato e prodotto dalla Triennale di Milano, Triennale Teatro dell’Arte e Ponderosa Music & Art, JazzMi vanta anche quest’anno la collaborazione con lo storico locale milanese Blue Note ed il prezioso contributo del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Sotto la direzione artistica di Luciano Linzi e Titti Santini, la nuova edizione torna a raccontare la storia del passato e del futuro del jazz attraverso i suoi protagonisti principali: si contano più di 500 artisti distribuiti in oltre 200 eventi, tra cui 70 gratuiti, costituiti da incontri editoriali, interviste, mostre fotografiche, proiezioni cinematografiche, concerti, live session e dj set.

GLI ARTISTI • Grazie a JazzMi si potranno incontrare alcuni tra i più importanti jazzisti a livello internazionale, tra cui Kamaal Williams, Judi Jackson, Camille Bertault, Abdullah Ibrahim, Yazz Ahmed, Azul ed Imogen Heap. Al Blue Note si esibiranno gli Ariza Quartet, Steve Kuhn Trio, Bill Frisell, Ron Carter e Yellow Jackets. Il jazz italiano si presenterà con nomi di primo ordine: in programma ci saranno i live di Paolo Conte, Chiara Civello, Stefano Bollani e Paolo Fresu.

LE LOCATION • Per il terzo anno consecutivo il palcoscenico di partenza sarà il Teatro dell’Arte: qui si alterneranno sessioni live a conferenze di approfondimento, ma si discuterà anche di temi culturali ed economici attorno al tavolo di lavoro di Jazzdoit. Si passerà dal Teatro Dal Verme, alla Sala della Balla del Castello Sforzesco, dagli Arcimboldi alla Santeria, dalla Palazzina Appiani alla Pinacoteca di Brera, dall’Alcatraz al Conservatorio, incentrando il cuore della rassegna nel tempio del jazz, il Blue Note.

Nei weekend sono previsti, inoltre, percorsi giornalieri musicali nei poli culturali di Quarto Oggiaro, Niguarda e Dergano, offrendo così ai milanesi una nuova occasione per unire centro e periferia cittadini. Per inaugurare la rassegna ci sarà la leggendaria formazione musicale degli Art Ensemble of Chicago, giunta all’invidiabile traguardo dei 50 anni di carriera, che si esibirà all’interno del Teatro dell’Arte della Triennale dalle 21.00, preceduta dall’opening reading del comico e cantautore italiano Paolo Rossi. Per consultare il programma completo visitare il sito jazzmi.it o scaricare l’app ufficiale JazzMi su Google Play ed Apple Store.

Dal 1° al 13 novembre

Jazzmi.it

Inaugurazione alle 21.00
Teatro dell’Arte
Viale Alemagna 6, Milano

Biglietti: da 36 euro su happyticket.it

In breve

Arena civica “Gianni Brera”, via libera ai lavori per spogliatoi e tribuna stampa

L’Arena civica "Gianni Brera", unico impianto di proprietà comunale gestito direttamente dall’Amministrazione, è pronta a un nuovo rinnovamento per...