17 C
Milano
14. 06. 2024 05:04

La mostra Swarovski: Masters of Light – From Vienna to Milan

Tutto quello che bisogna sapere sulla mostra (con ingresso gratuito)

Più letti

La prima grande mostra Swarovski aprirà le porte a giugno a Palazzo Citterio, in via Brera 12 a Milano. Questo evento celebra quasi 130 anni di storia della Maison, rinomata per il suo titolo di “Masters of Light” nel mondo della moda, della gioielleria e della cultura pop.

Location prestigiosa

Intitolata “SWAROVSKI – MASTERS OF LIGHT”, la mostra, che ha debuttato a Shanghai lo scorso autunno, sarà ospitata nelle sale di Palazzo Citterio, una magnifica estensione della Pinacoteca di Brera. Dopo un lungo restauro, Palazzo Citterio riaprirà al pubblico e ospiterà le collezioni d’arte moderna donate dalle famiglie Jesi e Vitali.

Un viaggio nella storia di Swarovski

I suggestivi spazi di Palazzo Citterio faranno da cornice a un viaggio coinvolgente nella storia di Swarovski, dalla nascita nella Vienna del XIX secolo alla Milano del XXI secolo. I visitatori potranno esplorare una scenografia suddivisa in sette temi chiave, che illustrano l’evoluzione del marchio e la sua influenza globale.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Omaggio all’industria della moda

La mostra Swarovski è stata re-immaginata per rendere omaggio all’industria della moda italiana, cuore pulsante del Made in Italy. “SWAROVSKI – MASTERS OF LIGHT” riunirà una selezione eccezionale di oltre 50 capolavori couture cristallizzati, realizzati da maison italiane come Prada, Miu Miu, Fendi Couture, Gucci, Atelier Versace e Armani Privè.

Costumi di scena e look da red carpet

Tra le attrazioni principali della mostra Swarovski ci saranno scintillanti costumi di scena e look da red carpet indossati da star come Harry Styles, Katy Perry e Beyoncé. Oltre a questi, saranno esposti gioielli, figurines e cristalli sfaccettati, incluso il più grande chaton di cristallo mai creato.

La mostra Swarovski e la collezione “Galaxy”

Un altro punto forte della mostra sarà la collezione “Galaxy”, una nuova e radiosa collezione di alta gioielleria realizzata con Swarovski Created Diamonds. Questa collezione esemplifica l’innovazione e l’artigianalità di Swarovski.

Il POP UP store e il Cafè

A completamento dell’esperienza espositiva, ci sarà un POP UP store dove i visitatori potranno scoprire un assortimento esclusivo di prodotti Swarovski. Inoltre, i magnifici giardini di Palazzo Citterio ospiteranno un Café con un’offerta culinaria firmata dal noto Chef Carlo Cracco.

Un viaggio nel tempo e nello spazio

La mostra traccia un viaggio nel tempo e nello spazio attraverso la storia del marchio dal 1895, esplorando il patrimonio e lo spirito rivoluzionario di uno dei più antichi marchi di lusso europei.

Direzione e curatela

“SWAROVSKI – MASTERS OF LIGHT” è una mostra itinerante, frutto della visione della Direttrice Creativa Giovanna Engelbert e curata dal giornalista e critico di moda britannico Alexander Fury. La mostra sarà aperta al pubblico gratuitamente dal 17 giugno al 14 luglio 2024.

Con la sua lunga storia e il suo impegno nella promozione della sostenibilità, Swarovski continua a innovare e ispirare. La mostra a Palazzo Citterio è un’opportunità unica per esplorare l’evoluzione e l’impatto del marchio attraverso decenni di creatività e eccellenza.

La storia di Swarovski

Swarovski, noto per i suoi cristalli di altissima qualità, fu fondato nel 1895 da Daniel Swarovski. Originario di Boemia, Daniel era figlio di un tagliatore di vetro e apprese l’arte della lavorazione del vetro sin da giovane. Nel 1892, brevettò una macchina per il taglio dei cristalli, che permise una precisione e una qualità mai viste prima.

Fondazione e primi anni

Nel 1895, Daniel Swarovski fondò l’azienda a Wattens, in Austria, insieme a Franz Weis e Armand Kosmann. La scelta della località non fu casuale: la disponibilità di energia idroelettrica era fondamentale per alimentare la macchina da taglio brevettata da Daniel. Da subito, l’azienda si distinse per la qualità dei suoi cristalli, utilizzati principalmente nella produzione di gioielli.

Espansione e innovazione

Durante il XX secolo, Swarovski continuò a innovare e diversificare la sua produzione. Negli anni ’20, introdusse il “crystal mesh”, un tessuto di cristallo che rivoluzionò il mondo della moda. Nel 1956, in collaborazione con Christian Dior, Swarovski sviluppò l’effetto Aurora Borealis, una finitura che dà ai cristalli un’iridescenza unica.

I tempi moderni

Nel corso dei decenni, Swarovski si è espansa a livello globale, con negozi in oltre 140 paesi e una vasta gamma di prodotti che includono gioielli, accessori, oggetti decorativi, e persino componenti per l’industria automobilistica. L’azienda ha continuato a collaborare con i più grandi nomi della moda e del design, consolidando la sua reputazione come leader mondiale nei cristalli di alta qualità.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...