25.1 C
Milano
03. 08. 2021 16:51

«Via Corelli riaperto nel silenzio assoluto». Attivisti in piazza davanti alla Prefettura

A dare la notizia è stata Rifondazione Comunista che insieme agli attivisti della rete “Mai più lager - No Cpr”

Più letti

«Il Centro di permanenza per i rimpatri di via Corelli ha riaperto nel silenzio assoluto della Giunta di Milano e del sindaco Beppe Sala».

«Via Corelli riaperto nel silenzio assoluto». Attivisti in piazza davanti alla Prefettura

A dare la notizia è stata Rifondazione Comunista che insieme agli attivisti della rete “Mai più lager – No Cpr” da due anni si battono contro quella che definiscono “la piccola Guantanamo di Milano”. Sono loro i promotori del presidio in programma venerdì 2 ottobre alle 18.30 davanti alla Prefettura.

«Tutto il resto tace. La Milano senza muri – scrivono – vedrà così quello altissimo e invalicabile del Cpr dietro il quale cessano anche i diritti più elementari: contatti con l’esterno, possibilità di comunicare, tutela della vita e della salute». E ancora:  «Questa macchia peserà su chi nei prossimi mesi ci chiederà il voto antifascista, si proporrà come modello di accoglienza e argine alle destre. In piena continuità con le politiche razziste di Matteo Salvini la ministra dell’interno Luciana Lamorgese ha dato il suo assenso a questo scempio».

«Noi saremo – conclude la nota – in piazza venerdì 2 ottobre e chiamiamo tutte e tutti a battersi perché questo obbrobrio giuridico umano non veda la luce. Né a Milano né altrove».

via corelli
via corelli

In breve

Festa per Adriana Grassi, il 5 agosto compie 105 anni

Raggiungere i centocinque anni di vita, di cui tredici in una Rsa, non è cosa da poco. Se poi...