L’inverno si fa (batti)strada

inverno
inverno

L’inverno è ormai alle porte. E l’imminente della stagione più fredda ci ricorda il consueto cambio degli pneumatici. L’obbligo, infatti, scatterà giovedì 15 novembre, con sanzioni salate per chi non lo rispetterà.

LA SICUREZZA • Il treno gomme va cambiato principalmente per ragioni di sicurezza. O comunque è sempre bene tenere nel proprio bagagliaio le catene da neve. Circolare in inverno con gomme estive, dalla mescola più dura, allunga lo spazio di frenata e diminuisce l’aderenza all’asfalto. Con una mescola speciale, tasselli con incavi più profondi e lamelle poste sul battistrada studiate per avere più aderenza al manto stradale, gli pneumatici invernali si adattano meglio alle condizioni più rigide del meteo.

LE SIGLE • Per identificare le caratteristiche dello pneumatico basta guardare le sigle riportate proprio sulla gomma. Le gomme invernali sono contraddistinte dalla marcatura M+S (Mud+Snow, Fango+Neve) o anche MS, M/S, M-S oppure M&S. Sono ovviamente ammessi gli pneumatici “quattro stagioni” marchiati M+S.

LE SANZIONI • La normativa che disciplina l’obbligo di montare gomme invernali su auto e mezzi pesanti è presente nell’articolo 6 del Codice della Strada, introdotta dalla Legge n. 120 del 29 luglio 2010, che prevede in linea generale l’obbligo di essere «muniti ovvero di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio».

Sono poi i gestori a decidere con apposite ordinanze i tratti stradali sottoposti ad obblighi. Nei centri abitati l’importo della sanzione per chi non rispetta la normativa è compreso tra 41 e 168 euro, mentre su autostrade o strade extraurbane si sale da 84 a 335 euro. Una volta constatata la violazione, non è possibile riprendere la marcia fino a quando il mezzo non sarà dotato di dispositivi antisdrucciolevoli. Se l’ordine non dovesse essere rispettato, si applicherà una sanzione di 84 euro con relativa decurtazione di tre punti dalla patente.

I TRATTI LOMBARDI INTERDETTI

RACCORDO LECCO-VALASSINA
Dal km 0 (Lecco) al km 9,015 (Ballabio)

STATALE 36
Dal km 96,700 (trivio del Fuentes) al Confine di Stato

STATALE 37
Dal km 0 (Chiavenna) al km 10 (Confine di Stato)

STATALE 38
Dal km 0 (Tirano) al km 1,700 (Confine di Stato)

Dal km 0,900 (Trivio del Fuentes) al km 106,500 (Bagni Vecchi)

STATALE 38 VARIANTE DI MORBEGNO
Dal km 0 al km 9,301

STATALE 39
Intero tracciato

STATALE 42
Dal km 105,98 (Berzo Demo) al km 118,700 (Edolo)

STATALE 94
Dal km 3,450 (Varese) al km 10,000 (Gavirate)

STATALE 233 “VARESINA”
Dal km 53,850 (Varese) al km 72,116 (Confine di Stato)

STATALE 344
Dal km 2,918 (Induno Olona) al km 12,862 (Porto Ceresio)

STATALE 391
Ddal km 0 al km 36,939 (Livigno)

STATALE 591 BIS “CREMASCA”
Dal km 2,200 (Grassobbio) al km 5,400 (Zanica)

STATALE 712
Dal km 0 (Ponte di Vedano) al km 8,810 (Innesto SS233)

«In città non è obbligatorio, ma…»
I consigli utili dei rivenditori milanesi

Le nuove gomme invernali andranno tenute fino al prossimo 15 aprile. Poi è previsto un mese di tempo per sostituirle con quelle estive. Dove vige l’obbligo dei nuovi pneumatici? Come spiega il titolare di Milano 2000 Alessandro Carasino «entro domani bisogna effettuare il cambio se si vuole viaggiare in autostrada, sulle statali e in superstrada. Si possono adoperare le gomme all season, ottime per tutti i periodi dell’anno. I prezzi? Dipende dall’auto, si va dai 400 euro ai 7-800, per quelle di grande cilindrata si può arrivare a 1200».

IN CITTÀ’ • Che fare se si viaggia solo in città o in tangenziale? «In città non è obbligatorio utilizzare i pneumatici invernali – continua Carasino – ma li consiglio lo stesso mentre per le tangenziali non è chiaro se esiste l’obbligo o meno». Diverso il discorso sull’uso delle catene: «Si devono applicare quando la neve raggiunge almeno 2 centimetri, non di meno altrimenti si spaccano – spiega il titolare di Milano 2000 -. Posso dire che l’applicazione alle gomme è abbastanza semplice, basta seguire le istruzioni. Il costo? Anche in questo caso dipende dalle dimensioni del mezzo, si va dai 40 euro ai 120-130, per quelli più grandi si può arrivare a 400-450».

Del tutto differente la normativa sulle moto: «Non è previsto obbligo di pneumatici invernali – spiega Franco Di Moro, titolare del negozio Mastro Michelin che si rivolge solo ai centauri – anche se è preferibile utilizzarli: in particolare vanno bene le winter, sono adatte per l’inverno e non sono costose. Anche se non c’è l’obbligo ci sono non pochi motociclisti che provvedono ad effettuare il cambio, si tratta in particolare degli scooteristi».

Piero Cressoni

Giovanni Seu

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here