17.9 C
Milano
07. 05. 2021 12:55

Milano, lunga coda per la prima del cinema Beltrade: «Eravamo stanchi di guardare Netflix»

Tantissime persone in attesa fin dalle prime ore del mattino: un pienone di entusiasmo per il ritorno al grande schermo

Più letti

Poco importano le nubi, le temperature in calo e l’orario di programmazione all’alba: questa mattina davanti al cinema Beltrade si è formata una lunga coda (ordinata e distanziata) per assistere alla prima proiezione dopo un anno di assenza. Infatti, con la giornata di oggi, 26 aprile, i cinema riaprono finalmente le loro porte. La pellicola scelta per questa nuova rinascita è stata “Caro Diario” di Nanni Moretti.

Voglia di cinema. Al cinema Beltrade di Milano la programmazione andrà avanti non stop fino alle 21,30 di questa sera. Una sorta di rincorsa per recuperare il tempo perduto dall’inizio della pandemia.

«Stamattina la prima persona che si è presentata fuori dal cinema – spiega Paola Corti, una delle responsabili – è arrivata alle 5.20 poi si è formata una lunga coda sempre, sia chiaro però, rispettando il distanziamento e le norme anti Covid. In sala ora ci sono 72 persone, il massimo dei posti che potevamo mettere a disposizione su un massimo di 200 poltrone».

Tantissimo entusiasmo tra le persone in fila. Alcune persone si sono fatte ospitare addirittura da amici per poter essere davanti al cinema alle prime ore dell’alba, come ad esempio Andrea di Magenta: «Sono qua per festeggiare il ritorno nella fascia gialla – racconta all’Ansa -. Ero stanco di vedere film su Netflix».

 

 

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...