17 C
Milano
14. 06. 2024 05:16

Una passerella trasparente nel cuore di Milano, dove sarà e quando sarà inaugurata

Il progetto, che collegherà i due edifici dell'Arengario, comporta un investimento di 27 milioni di euro, con un significativo ampliamento degli spazi espositivi

Più letti

La città di Milano si prepara a rivoluzionare il proprio panorama urbano con l’introduzione di una passerella trasparente sospesa a 20 metri d’altezza, che collegherà i due edifici dell’Arengario, affacciandosi sulla storica Piazza del Duomo e sulla Galleria Vittorio Emanuele. Il progetto, confermato a fine anno scorso, prevede l’avvio dei lavori nel 2024, con un’inaugurazione programmata entro la fine del 2026.

Museo del Novecento musei civici di Milano
Museo del Novecento

Una passerella trasparente nel cuore di Milano, progetto di espansione del Museo del Novecento

Il raddoppio del Museo del Novecento è stato ratificato dalla Giunta, con l’obiettivo di creare una sinergia architettonica tra i due edifici gemelli attraverso la costruzione di una passerella trasparente. Questo ponte sarà realizzato a un’altezza di 19,65 metri e progettato per essere completamente reversibile, mantenendo così l’integrità estetica degli edifici esistenti. La struttura non solo servirà come collegamento fisico ma anche come nuovo spazio espositivo, offrendo una vista unica su uno dei luoghi più iconici della città.

Una nuova prospettiva su Milano

La passerella trasparente, vista dall’Ottagono della Galleria, integrerà perfettamente il paesaggio urbano senza ostacolare la vista della Torre Martini. Caratterizzata da pareti trasparenti e una parte inferiore specchiante convessa, la struttura mira a catturare e riflettere la vivacità e il movimento della piazza sottostante. Tuttavia, modifiche potrebbero essere apportate seguendo le indicazioni della Soprintendenza, che ha richiesto un adattamento evolutivo del design.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Una passerella trasparente nel cuore di Milano, un progetto da 27 milioni di euro

Il progetto comporta un investimento di 27 milioni di euro, con un significativo ampliamento degli spazi espositivi che superano i 1.000 mq. Il finanziamento include una donazione di 5 milioni di euro da parte di Giuseppina Antognini, prominente figura nella scena culturale milanese. Il nuovo spazio ospiterà, tra le altre novità, un auditorium e spazi museali distribuiti su vari piani, destinati ad arricchire l’offerta culturale con opere dall’inizio del Novecento fino alle espressioni artistiche più contemporanee.

Una passerella trasparente nel cuore di Milano, a fine 2026 l’inaugurazione

Nonostante le iniziali speranze di completare il progetto in tempo per le Olimpiadi Invernali Milano Cortina 2026, i lavori inizieranno nel 2024 e dureranno circa due anni. Ciò posticipa l’inaugurazione della nuova struttura al periodo tra il terzo e il quarto trimestre del 2026, offrendo ai visitatori e ai cittadini un’attrazione culturale rinnovata e un punto di osservazione unico sulla città.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...