Nuova vita alle aree dismesse, si comincia da Porto di Mare

Porto di Mare
Porto di Mare

Nuova vita per l’ex discoteca Karma a Porto di Mare, Cascina Sella nuova a Bisceglie e Cascina Monterobbio a Famagosta. Sono in arrivo i bandi pubblici per assegnare le strutture dismesse ad operatori che propongano progetti qualificanti di ristrutturazione e riutilizzo.

Per quanto riguarda l’ex Karma, il bando pubblico offre in concessione d’uso per 25 anni (canone annuo 5.000 euro) la vecchia discoteca di via Fabio Massimo 36, chiusa nel 2017. Considerato che l’immobile è sottoposto a vincolo paesaggistico perché ricadente nella località Chiaravalle, l’offerente dovrà presentare un progetto di recupero, riqualificazione e manutenzione dell’ex discoteca, prevedendo l’insediamento prevalente di funzioni di interesse pubblico come attività sociali, culturali, educative e di aggregazione sociale, nonché attività di formazione professionale, sportive, educative e/o formative.

La proposta non potrà prevedere l’insediamento di discoteche e sale da ballo e dovrà riguardare anche la sistemazione delle aree esterne attualmente adibite a parcheggio, considerando in particolare che sono collocate a ridosso del sistema di aree verdi di Porto di Mare e che sono inserite nel perimetro del Parco agricolo sud Milano. Il termine di presentazione delle candidature è fissato per il prossimo 20 maggio.

Scadrà il 9 maggio il bando per la concessione di durata tra i trenta e i novant’anni di Cascina Sella nuova. La proposta dovrà prevedere funzioni di carattere pubblico come servizi sociali per anziani, disabili, o minori, l’insediamento di attività artigianali e negozi di vicinato, incubatori di imprese, centri aggregativi, polivalenti o sportivi, ostelli o residenze per studenti, strutture ambulatoriali, sedi espositive, location culturali e mercati di prodotti ortofrutticoli.

La Cascina, che ha una superficie di circa 2.320 metri quadri, è stata dichiarata di interesse culturale, quindi il progetto di rifunzionalizzazione dovrà essere sottoposto al parere preventivo della Soprintendenza belle arti e paesaggio di Milano e del Segretario regionale MIBACT per la Lombardia. E’ in partenza anche il bando per la rigenerazione di Cascina Monterobbio, circa 3mila metri quadri di superficie, compresa nel perimetro del Parco agricolo sud. Anche in questo caso, dovranno essere previste funzioni prevalenti pubbliche di carattere sociale e culturale. Info su comune.milano.it.

mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here