21.4 C
Milano
19. 05. 2024 22:58

Riapertura, l’esasperazione degli ambulanti

Si chiede la riapertura di tutti i mercati, con banchi anche dei non alimentari: «Ancora non c'è una data ben precisa per la ripartenza di tutti le 94 location»

Più letti

Monta la protesta degli ambulanti che ieri si sono radunati davanti al Comune di Milano, in piazza della Scala. La rabbia dei lavoratori è aumentata dopo il confronto con l’amministrazione e molti di loro sono assembrati davanti alla sede del Comune urlando «ladri, venduti e corrotti».

 

Ambulanti in protesta sotto Palazzo Marino

I rappresentanti del Comune «ci hanno detto che l’obiettivo è aprire tutti i mercati il più velocemente possibile ma non c’è una data ben precisa – ha detto Nicola Zarrella, presidente di Eurocommercio, che ha indetto la protesta -. Devono ancora lavorare questa settimana sperando che possa essere all’inizio della prossima perciò in mano non abbiamo nulla.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ci aspettavamo almeno di poter parlare con il sindaco e con l’assessore Cristina Tajani». «Basta vogliamo aprire domani! Siamo alla fame, abbiamo figli a cui dobbiamo dare da mangiare – si leggeva sui cartelli esposti -. Basta parole, vogliamo fatti».

Ambulanti, i problemi con la Fase 2

Le norme della Fase 2, infatti, hanno per ora escluso molte dalle attività di mercato anche con la riapertura consentita solo ai banchi di alimentari.

Il Comune da parte sua ha fatto sapere che sta lavorando al piano per la riapertura dei mercati ma disporre il contingentamento e la sorveglianza di 94 mercati è un’operazione che richiede qualche giorno, visto che le direttive da Governo e Regione sono arrivate sabato e domenica.

In breve

FantaMunicipio #30: così si fa più spazio ai pedoni in una Milano più green

Questa settimana registriamo due atti molto importanti per dare più spazio ai pedoni. Uno riguarda le varie misure proposte...