3.4 C
Milano
10. 12. 2022 09:48

Al via 4 nuove Comunità Energetiche Rinnovabili in provincia di Milano

Ecco i progetti al nastro di partenza nel Milanese

Più letti

Mai come in questo momento l’elevato costo dell’energia e la difficoltà di approvvigionamento delle materie prime sono temi centrali nel dibattito pubblico. In questo preoccupante contesto, Fondazione Cariplo ha promosso il bando Alternative con l’obiettivo di favorire la diffusione di Comunità Energetiche Rinnovabili e fornire uno strumento concreto ed efficace per contrastare la povertà energetica e accompagnare la popolazione nella transizione equa verso un futuro alternativo al fossile.

Il bando Alternative

Il bando, terminato a luglio, si è rivolto ad amministrazioni, enti pubblici e privati non profit della Regione Lombardia e delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola, per un valore totale di 1.000.000 euro. Sono ben 17 le nuove Comunità Energetiche Rinnovabili (CER) che saranno avviate in questi territori nei prossimi mesi grazie al contributo di Fondazione Cariplo, di cui quattro nella sola provincia di Milano.

milano

I progetti nel Milanese

I progetti al nastro di partenza nel milanese sono “VaprioCER” con capofila la Parrocchia San Nicolò di Vaprio d’Adda, “Energie Solidali – Verso una Comunità Energetica a Cinisello Balsamo” della Fondazione Auprema Onlus, “Campus Ghisolfa, verso la CER” dell’Istituto Comprensivo Rinnovata Pizzigoni e “We Power” dell’Opera Cardinal Ferrari onlus, entrambi a Milano. La potenza fotovoltaica che si intende installare complessivamente nei 4 territori è pari a 534,20 kWp e sarà in grado di produrre un quantitativo di energia elettrica pari a 587.200 kWh l’anno (il corrispettivo del consumo energetico di circa 195 famiglie). Il sistema, oltre a una rilevante ricaduta economica, avrà grandi benefici anche sul clima e sull’ambiente: si stima infatti che saranno evitate oltre 180 tonnellate di emissioni di CO2 ogni anno.

Transizione energetica, la sfida

«L’esperienza del Bando Alternative è un primo passo verso la sperimentazione di possibili risposte di comunità di fronte alla sfida sempre più imponente della transizione energetica e ambientale. In un momento di grande tensione del mercato dell’energia, l’avvio di comunità energetiche rinnovabili operative sul territorio è un fatto concreto e significativo, che pone le basi per lo sviluppo di una nuova e più equa filiera dell’energia», commenta Giovanni Fosti, presidente Fondazione Cariplo.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...