12.3 C
Milano
18. 05. 2021 07:04

La startup milanese che vende videomessaggi di auguri da parte dei Vip: a che prezzo?

Vipresent lancia un nuovo servizio prendendo ispirazione dagli USA: i dettagli

Più letti

Avete mai pensato di regalare ad un vostro caro un videomessaggio di auguri da parte di un vip? Ora tutto questo è possibile grazie ad una startup milanese dal nome Vipresent. Ed i prezzi? Si vanno dai 60 euro per una piccola clip di Valeria Marini o Tina Cipollari, per scendere ai 20 euro per il colonnello Giuliacci oppure la showgirl Simona Tagli. Nel catalogo è possibile selezionare anche l’ex pornostar Ilona Staller, in arte Cicciolina, al prezzo di 30 euro.

L’idea. A capo di Vipresent c’è il 35enne Dario Perdichizzi. Afferma di aver avuto questa illuminazione durante il lockdown, ma in realtà non si tratta altro che la copia di un servizio già presente da anni in USA.

Il funzionamento è molto semplice: si contatta l’agenzia, si danno delle indicazioni sul festeggiato ed infine questo riceverà il messaggio dal suo vip preferito. «L’immagine, delle celebrità, negli anni è cambiata tantissimo – spiega Perdichizzi -. Prima dell’avvento dei social i vip erano considerati quasi delle entità paranormali, inavvicinabili. Il massimo che potevi fare per sentirti vicino a loro era avere un poster nella tua camera, o andare ad un evento sperando di intercettare un loro sguardo. Praticamente non avevi alcuna possibilità di poter interagire personalmente con loro. Oggi l’immagine del personaggio influente è completamente cambiata: attraverso i social sembrano diventati “più umani”, ora possiamo sapere cosa pensano di temi di attualità, cosa fanno quando sono a casa e perfino qual è il loro ristorante preferito. Ma in tutto ciò manca ancora qualcosa e quel qualcosa è la personalizzazione del rapporto tra fan e i vip».

I “vip” presenti nel catalogo sono spesso personaggi ormai finiti nell’ombra. La partecipazione al servizio è un modo per provare a continuare a monetizzare la propria immagine.  Insomma, più che la ricerca di un rapporto più “umano” tra fan e celebrità, a caratterizzare il servizio è indubbiamente il ritorno economico.

In breve

Milano,baby gang assalta il Carrefour per rubare gli alcolici

Potrebbe sembrare una scena del film "I guerrieri della notte", ma invece è quanto avvenuto ieri presso il Carrefour...