5.8 C
Milano
22. 04. 2024 19:30

Ztl a Milano, calano gli ingressi (e l’inquinamento): più cittadini su bus e tram

In città entrano meno auto inquinanti, è quanto emerge dal report di dicembre 2023 di Amat

Più letti

A dicembre nella Ztl a Milano ci sono stati meno ingressi di auto in Area B, quella che comprende quasi tutta la città, e Area C, quella del centro storico. Inoltre ci sono stati più accessi al trasporto pubblico e ai parcheggi di interscambio, boom delle biciclette in sharing. È quanto emerge dal report di dicembre 2023 di Amat, Agenzia mobilità, ambiente e territorio, e reso noto dal Comune di Milano.

Ztl a Milano, l’analisi dei dati

Rispetto ai dati di dicembre 2022, c’è un calo generalizzato degli ingressi. In Area B del 7,08%, che si accentua dal lunedì al venerdì, (-10,41%). Per Area C, la diminuzione è del 6,40%, che sale al (-6,54%) se si contano solo i giorni lavorativi. Area B, come riporta il Comune, ha prodotto un cambiamento nel parco auto circolante in città. Dalle analisi di Amat, generalmente effettuate con cadenza annuale, emerge che i veicoli diesel, considerati maggiormente inquinanti, che entrano nella Ztl sono diminuiti dell’8% dall’ottobre 2022 al giugno 2023 (passando dal 40% al 32%). Sono invece aumentate le auto elettriche e ibride che complessivamente passano dal 10% al 16%.

Area C Milano nuove regole

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ztl a Milano, meno veicoli diesel

Nello stesso arco temporale sono state rilevate anche modifiche nella classe euro dei veicoli diesel: i diesel Euro 4 sono passati dall’8% al 4% e gli Euro 5 dal 26% al 16%. Bene anche i numeri di accesso ai parcheggi di interscambio e l’uso del trasporto pubblico. I parcheggi vedono un aumento generalizzato del 4,78%, con una media del 3,49% nel corso della settimana che si alza notevolmente nelle giornate di sabato (+32,89%) e domenica (+24,97%).

Ztl a Milano, i dati sul trasporto pubblico

L’uso del trasporto pubblico aumenta di pari passo: +6,64%, con un incremento del 5,01% – dal lunedì al venerdì -, che arriva a percentuali vicine o superiori al venti per cento nel fine settimana (+20,94% il sabato e 17,78% la domenica).
Le informazioni raccolte sull’utilizzo dei mezzi in sharing segnalano un aumento delle auto (+3,28%) e una diminuzione degli scooter (-7,36%) che si associa ad una riduzione più contenuta dei monopattini (-4,04%) e un exploit delle biciclette (+29,58%).

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...