L’universo dei Musei d’Impresa

musei dimpresa
musei dimpresa

Un tempo luoghi che raccontavano l’evoluzione dei brand, ora realtà interattive: tra Milano e Piemonte le realtà dei Musei d’Impresa che narrano la storia attraverso i cambiamenti dei marchi.

LA DESIGN HOUSE
MUSEO ALESSI • Omegna (Vb)
Museo Alessi, inaugurato nella primavera del 1998, vuole conservare e valorizzare tutti gli oggetti, i disegni, le immagini, i materiali di qualsiasi natura che documentano la storia dell’azienda e la ricerca sviluppata nel tempo. Il Museo cura una serie di attività culturali dedicate alla storia e ai progetti sviluppati dall’azienda: mostre temporanee, prestiti, ricerche, pubblicazioni, lecture. Tali attività sono svolte in collaborazione con musei di design e arte contemporanea internazionali, con istituzioni universitarie e culturali.

Il Museo Alessi ospita oggetti e prototipi, disegni, fotografie, rassegne stampa, pubblicazioni monografiche, periodiche e cataloghi dell’Alessi e di altre aziende, che documentano la storia del casalingo e del design italiano.

La pratica di Fabbrica del design italiano, a metà strada tra industria e arte, ha attirato progressivamente su Alessi l’interesse dei musei di arti applicate e di design di tutto il mondo, e negli anni sono state organizzate molte mostre sull’attività dell’azienda. Il Museo è visitabile su appuntamento via mail all’indirizzo museo.alessi@alessi.com.

ART PASSION
Galleria Campari • Sesto San Giovanni (Mi)
In Galleria Campari, la storia del marchio viene raccontata tramite un viaggio evocativo nello spazio e nel tempo, tra affiche originali della Belle Époque, manifesti, grafiche pubblicitarie e libri d’artista dagli anni ‘20 agli anni ‘90, firmati da importanti artisti come Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Fortunato Depero, Franz Marangolo, Guido Crepax, Bruno Munari, Ugo Nespolo; caroselli e spot di noti registi come Federico Fellini e Singh Tarsem; oggetti firmati da affermati designer come Matteo Thun, Dodo Arslan, Markus Benesch e Matteo Ragni.

All’interno degli Headquarters Campari, disegnati da Mario Botta, sono esposti anche preziosi oggetti vintage del mondo bar, bicchieri d’epoca, bottiglie, orologi originali, insegne direttamente dagli anni ‘60 e ’70, oltre a una serie di veri e propri memorabilia.

Dal percorso espositivo emerge la capacità del brand di raccontarsi e di raccontare la propria contemporaneità in oltre 150 anni di storia con un approccio sofisticato, coerente nei decenni e insieme al passo coi tempi. Galleria Campari è un centro di ricerca e produzione culturale, che riassume in sé molto di ciò che ha fatto grande Milano e il nostro Paese. Info su campari.com.

LA CASA DEL FASHION
Fondazione Zegna • Trivero (Bi)
Casa Zegna, parte di Fondazione Zegna, è archivio storico e polo di aggregazione culturale a Trivero, in provincia di Biella. All’interno del Lanificio Zegna, in una palazzina anni ’30 che fu la casa di famiglia, è stato creato un nuovo concept “archivistico” museale. Una straordinaria sintesi della storia e delle esperienze, ma allo stesso tempo uno spazio polifunzionale sempre attivo, fucina di nuove idee, dove la tradizione si fonde con la trasformazione.

L’archivio storico, cuore di Casa Zegna, accoglie la raccolta di preziosi campionari tessuto, documenti, foto, video, testimonianze di cento anni di storia industriale. Non solo un imponente archivio tessile, ma anche un excursus tra storia imprenditoriale, mecenatismo ambientale e sociale.

Ora in allestimento permanente a Casa Zegna, la mostra Cent’anni di eccellenza, creata per La Triennale di Milano, racconta un’impresa familiare Costruita da quattro generazioni impegnate a realizzare la visione e gli ideali del fondatore: qualità, innovazione continua, responsabilità sociale e ambientale. Info su fondazionezegna.org.

VIAGGIO SENSORIALE NEL CAFFÈ
Museo Lavazza • Torino
Un itinerario circolare che ripercorre la storia la filiera del caffè. Nato nel giugno del 2018, il Museo Lavazza è imprevedibile per contenuti, informazioni e modalità d’interazione. Ospitato nella Nuvola Lavazza ideata dall’architetto Cino Zucchi è un nuovo spazio aperto alla città, dove i nuovi uffici della storica azienda torinese fondata nel 1895 dialogano con un ristorante gourmet, con un grande spazio eventi, un’area archeologica e un bistrot. Un viaggio in cinque differenti aree tematiche: Casa Lavazza, la Fabbrica, la Piazza, l’Atelier e l’Universo.

Un percorso immersivo nel mondo del caffè Lavazza, reso speciale da una tazzina interattiva. Da sempre considerata da Lavazza come elemento iconico, la tazzina diventa protagonista della visita al museo. Ogni visitatore ne riceverà una all’ingresso che gli permetterà di attivare le istallazioni, approfondire la conoscenza attraverso materiali multimediali; raccogliere informazioni e ricordi. Info su museo.lavazza.com.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here