Rossi di Passione, solidarietà in mostra

mostra
mostra

Una mostra evento dove modellismo ferroviario e collezionismo s’incontrano per celebrare due eccellenze italiane: la produzione Made in Italy della mitica Rivarossi, che ha reso Como e l’Italia leader mondiali del settore, e la competizione sportiva tricolore di Valentino Rossi: fino al 2 dicembre lo Spazio Natta di Como ospita Rossi di passione, un’esposizione da non perdere per tanti motivi.

ARTE E SOLIDARIETÀ – Intanto perché in mostra vi sarà materiale, corposo e originale, messo a disposizione da privati, che non mancherà di affascinare appassionati e non, grandi e piccoli. E poi, anzi soprattutto, perché l’iniziativa, promossa da Erone Onlus e patrocinata da Regione Lombardia, Provincia e Comune di Como, andrà a sostenere il progetto supportoncologico, la prima esperienza italiana di volontariato sanitario del territorio per l’assistenza al paziente oncologico: uno strumento per accompagnare i pazienti e i loro familiari nella delicata fase compresa tra la diagnosi della malattia e l’inizio delle terapie. Insomma, davvero un appuntamento da non lasciarsi sfuggire. Per saperne di più: supportoncologico.it.

Un’associazione nata nel 2011

Come sostenere Erone Onlus

Accompagnare e supportare il cittadino e i suoi familiari nel delicato momento che va dalla diagnosi di tumore, all’inizio del percorso terapeutico vero e proprio, svolgere assistenza sociosanitaria, incentivando la prevenzione e promuovendo attività d’informazione e sensibilizzazione su nuove terapie, recenti percorsi diagnostici e terapeutico-assistenziali, offerta sanitaria del territorio: questi gli obiettivi principali di Erone Onlus, associazione nata nel 2011. Come sostenerla? Con il 5×1000 o con una donazione: Credito Valtellinese C/C 43/000000001325 Erone Onlus, Iban IT71Y0521652380000000001325, Bic Swift BPCVIT2S; Poste italiane C/C 001024546457 – 1210 Associazione Erone Onlus Iban IT14X0760110900001024546457. Info su eroneonlus.it.

 

Alberto Vannelli: «Una piattaforma innovativa e d’eccellenza»

A tu per tu con il professor Alberto Vannelli, direttore della Chirurgia oncologica dell’ospedale Valduce di Como e presidente dell’associazione Erone Onlus.

Che cos’è supportoncologico e da dove nasce l’idea?
«È un ambizioso progetto, un’evoluzione delle attività della nostra associazione: l’obiettivo è aiutare il cittadino non solo con un contatto diretto, ma anche con un’attività sul web attraverso un portale che raccolga tutte le esigenze d’innovazione in campo oncologico».

Sarebbe una novità assoluta?
«Sì, non esiste un modello di questo tipo: oggi, spesso e volentieri, ci si imbatte in siti Internet che in qualche modo informano, ma che poi non riescono a dare una corretta gestione dell’informazione, aspetto che è, invece, quello che la nostra associazione tende a portare avanti».

Cioè?
«Quando da cittadini si diventa pazienti perché si scopre di avere un tumore, teoricamente dovrebbe essere il Sistema sanitario nazionale a supportare la persona, ma sappiamo che spesso questo meccanismo purtroppo fallisce e, quindi, o ci si affida a una persona che ha già vissuto un’esperienza analoga oppure si ha la fortuna di avere in famiglia un medico. Tutto ciò, però, non è corretto, perché noi paghiamo le tasse».

Serve, dunque, una terza, anzi quarta via…
«L’idea è che la gestione dell’informazione, banalmente la logistica, sia a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno: questo vogliamo fare con la piattaforma supportoncologico. Un punto di accesso, uno snodo informativo su più livelli, dove, per ogni patologia, sarà possibile identificare i soggetti che se ne occupano e le informazioni che la riguardano; il tutto favorendo il contatto diretto tra professionisti e pazienti e con una certificazione di qualità, cosa che, in tempi di fake news, non è da sottovalutare».

A che punto siamo?
«Nel 2019 dovremmo riuscire a rilasciare i primi moduli e a iniziare a interagire con gli utenti. C’è stata grande attenzione e sono arrivati contributi sia da privati cittadini che da gruppi che hanno riconosciuto la bontà dell’iniziativa e ne sono diventati partner. La mostra sarà a ingresso gratuito, ma tutto quello che raccoglieremo andrà a sostenere l’iniziativa».

Mostra Rossi di passione

Dove

Spazio Natta
via Natta 18 – Como

Quando
Fino a domenica 2 dicembre

Orari
Dal lunedì al venerdì dalle 12.00 alle 18.00

Sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30

Ingresso libero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here