14.1 C
Milano
26. 05. 2024 04:14

Genitori di bimbi disabili: se la solidarietà è tutto

C'è bisogno di costruire un vero stato sociale

Più letti

Essere genitori non si impara sui manuali: si tenta di crescere con la quotidianità e con mille errori. Essere genitori di bimbi disabili è ancora più difficile: padri e madri tendono a “sparire”, a concentrarsi solo su tutto il possibile da fare, dimenticandosi a volte che è necessario anche avere momenti per la coppia (nessuno pensa a quanto sia difficile ritagliarsi spazi di questo tipo). E, quando capitano, ci si sente in colpa.

Genitori di bimbi disabili: l’importanza della solidarietà

A volte è difficile accettare la realtà, farci i conti è davvero dura. Spesso bisogna affrontare mancanze da parte delle istituzioni e ipocrisie sociali. Oggi si parla di “inclusione”, uno dei vocaboli più sbagliati e “torturati”. Inclusione prevede qualcuno che includa qualcun altro, in modo più o meno compassionevole. È diventata una parola magica: chi la pronuncia pensa troppo spesso che basti solo dirla, senza magari fare nulla che incida sulla realtà. Molto più impegnativa, perché ci costringe davvero a fare i conti con i fatti, è la parola solidarietà.

Essa presuppone una posizione diversa tra gli attori in campo, più paritaria e molto più sfidante. Cosa vuol dire solidarietà, in concreto? Significa costruire un vero stato sociale, non dover lottare ogni anno per esigere, per esempio, insegnanti di sostegno e la continuità del servizio: chi ha figli con disabilità sa cosa vuol dire.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Significa dare strumenti economici e sociali: la disuguaglianza tra ricchi e poveri è ancora più drammatica quando si hanno figli con disabilità, vuol dire potersi o no permettere il meglio dell’assistenza. Solidarietà significa un migliore servizio pubblico, oggi carente per mezzi, personale, strutture. Bisognerebbe uscire dai luoghi comuni e dalle ipocrisie autoassolventi.

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...