Al cimitero con cani e gatti, “Fido” deve ancora aspettare

cani e gatti
cani e gatti

Sembrava una rivoluzione per andare incontro ai proprietari di cani e gatti. Invece, la legge della Regione Lombardia che introduce la possibilità di tumulare gli animali d’affezione nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia diventa terreno di scontro con il Governo.

Palazzo Chigi, infatti, ha deciso di impugnare davanti alla Corte Costituzionale la recente riforma lombarda dei servizi necroscopici, funebri e cimiteriali che introduce numerose norme in materia di polizia mortuaria e attività funebri.

A proposito della tumulazione degli animali, secondo il Consiglio dei Ministri, è «una facoltà assolutamente estranea alla normativa statale in materia. E ancora: contrasta in particolare con l’art. 50 del Dpr 285/1990, secondo il quale nei cimiteri sono ricevuti, quando non venga richiesta altra destinazione, i cadaveri delle sole persone».

Subito si infiamma il confronto con il Movimento Cinque Stelle all’attacco di Forza Italia e della Lega, alleata di Governo a Roma: «Ancora una volta in Lombardia Lega e Forza Italia danno prova di grande incapacità: non sono nemmeno in grado di seppellire i morti rispettando la legge nazionale, commenta il consigliere regionale lombardo Marco Fumagalli, che chiosa: «In queste condizioni temo che sia impossibile attribuire alla Lombardia ulteriori spazi d’autonomia a chi non è in grado di gestire quella già concessa».


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here