11.7 C
Milano
21. 04. 2021 22:34

Leoncavallo, ora la proprietà alza la voce

Più letti

Sul Leoncavallo stavolta alza la voce la proprietà dell’immobile di via Watteau 7. La società L’Orologio, riconducibile alla famiglia Cabassi, ricorda le tre sentenze esecutive per tornare a chiedere il rilascio dell’area illegittimamente occupato da oltre ventiquattro anni. E ancora: «A tutt’oggi, ottantanove richieste di sgombero, l’ultima delle quali del 10 settembre 2018, sono rimaste infruttuose a causa del rifiuto da parte degli occupanti di rilasciare spontaneamente l’immobile e del mancato intervento della Forza Pubblica». Ma c’è di più: «L’Orologio, su sollecitazione delle Autorità e delle diverse Amministrazioni cittadine che si sono succedute negli anni, si è costantemente dichiarata disponibile a valutare eventuali proposte o soluzioni alternative. Il comportamento assunto da L’Orologio in questa vicenda, secondo la Corte d’Appello di Milano, è stato caratterizzato da: “tolleranza civile, costruttiva, sensibile alle istanze sociali sottese alla vicenda”, ed è stato mantenuto fino alle ultime settimane, quando L’Orologio ha dovuto concludere che non sussistono i presupposti per costruttive interlocuzioni». Negli ultimi giorni anche dalla maggioranza di Palazzo Marino è stato chiesto un aiuto sulla questione al ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

In breve

Blitz del Collettivo Kasciavìt contro Radio 105: «Dallo Zoo discorsi sessisti»

  Blitz fuori dalla sede milanese di Radio 105 da parte del Collettivo Kasciavìt contro lo Zoo, i cui conduttori...