7.8 C
Milano
03. 03. 2021 05:44

Sbagliata anche la zona rossa di novembre?

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori alimenta il sospetto anche sui dati precedenti. Se così fosse i danni subiti sarebbero di una portata enorme

Più letti

Sanremo 2021, prima serata da 1 a 10: “Fai rumore” patrimonio Unesco, Fiorello nel suo habitat, Lauro in un mondo parallelo

La prima serata di Sanremo 2021 rivista dai nostri giudizi: tanto da raccontare, tanto da rivedere nel primo segmento...

Lombardia, ipotesi zona rossa da lunedì 8 marzo

Due mesi dopo per la Lombardia torna lo spettro della zona rossa. Questa volta, però, a decretarla potrebbe essere...

Bollettino regionale, la variante inglese diventa dominante e le terapie intensive crescono ancora

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.762 con la percentuale tra tamponi eseguiti (42.052 oggi) e positivi...

C’è un sospetto che, se fosse davvero fondato, diventerebbe gravissimo nei confronti di chi ci governa. Ad alimentarlo ci ha pensato il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori: «E’ molto probabile che l’errore relativo all’indice Rt della Lombardia non riguardi solo il periodo dal 15 al 30 dicembre ma abbia registrato una sopravvalutazione dal 12 ottobre, da quando guariti e deceduti non sono stati scorporati dai pazienti positivi».

Se così fosse, chi risarcirebbe ulteriormente il mondo del commercio, della ristorazione e dei servizi fortemente penalizzato a novembre dalla zona rossa per tre settimane e a gennaio per una settimana. Nulla dimostra oggi che la Lombardia, lo scorso autunno, non avesse numeri da dichiararne la fascia più dura, ma è altrettanto evidente la necessità di chiarire.

«Una richiesta che da parte nostra ci sentiamo di fare è che ci sia dato il modo di capire cosa è successo dal 12 ottobre e se l’errata classificazione della Lombardia riguardi solo la decisione presa dal 15 gennaio – ha aggiunto Gori – , o se invece anche prima di Natale sia accaduto che l’Rt sia stato calcolato più elevato, quindi se siamo stati solo una settimana in zona rossa per sbaglio o siamo stati penalizzati altre volte».

Una chiarezza dovuta anche al mondo della scuola che solo da oggi ha potuto rialzare la testa, abbandonando, seppur gradualmente e parzialmente, la didattica a distanza.

In breve

Milano, tanti alberi per via Porpora: un sogno che potrebbe diventare realtà

Verde Porpora è un gruppo nato da pochissimi giorni su Facebook. Raccoglie alcuni cittadini residenti in zona Porpora, lunga...