5 C
Milano
15. 01. 2021 19:38

Brexit, si punta dritto ai Tribunale Unificato dei Brevetti

Più letti

Movida Delivery, dal compleanno di Eataly alle vasocotture stellate

Con i ristoranti chiusi, non resta che ordinare le prelibatezze offerte da Milano direttamente a casa. Ecco la selezione...

Zona rossa, Fontana: «Faremo ricorso». La replica di Sala: «Qualcosa non torna nelle mosse della Regione»

I dati del monitoraggio Iss hanno confermato tutte le ipotesi: la Lombardia entrerà ufficialmente in zona rossa domenica. Nonostante...

Chi apre? I ristoranti riaccendono le insegne: al via la “rivolta” di #ioapro

Com’è ormai consuetudine nell’era digitale, tutto è nato sui social. In pochi giorni un tam tam che si è...

Un anno dopo aver perso la possibilità di ospitare la nuova sede dell’agenzia europea del farmaco, Ema, in trasloco da Londra, Milano punta dritto a diventare sede centrale specializzata del Tribunale Unificato dei Brevetti (Tub). Il primo passaggio è stato compiuto con l’approvazione, all’unanimità, del Consiglio regionale della Lombardia alla mozione proposta dal gruppo Lega che invita la giunta guidata da Attilio Fontana a impegnarsi con il Governo affinché siano messi in campo tutti gli strumenti necessari per promuovere la candidatura.

«Un percorso doveroso nei confronti dell’Italia che nel 2017 è stato il Paese Ue con il maggiore aumento di domande di brevetto in Europa (+4,3% su una media europea del 2,6%) e dove le percentuali del settore farmaceutico hanno registrato un incremento del +18%», ha spiegato il consigliere Roberto Mura, tra i firmatari del provvedimento. Le aspettative di indotto legate ad ospitare la sezione centrale specializzata del Tribunale Unificato dei Brevetti sono valutate in circa 350 milioni di euro annui. E la città avrebbe già una sede pronta, in via San Barnaba. Movimenti in questa direzione sono segnalati anche all’Europarlamento così come a Roma, dove si sta muovendo anche il gruppo di Forza Italia.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

Campagna d’odio contro Silvia Romano: la procura di Milano archivia le indagini

L'indagine sulla campagna di odio contro Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya e rilasciata lo scorso 9 maggio...

Potrebbe interessarti