Entrano finalmente nel vivo i lavori al termine dei quali Milano vanterà due terminal più decorosi, moderni e funzionali per pendolari, viaggiatori e turisti. Parliamo di San Donato e Lampugnano, che si presenteranno – entro la primavera 2019 – in una nuova veste: nuovi arredi, sale d’attesa, biglietterie, aree videosorvegliate e coperte dal wi-fi, abbattimento delle barriere architettoniche e servizi igienici. Si interverrà anche sulla mobilità, con nuove rotatorie. Ottime notizie, soprattutto per Lampugnano, che oggi non regge il confronto con le altre aree di pullman e interscambio sparse per l’Europa in termini di pulizia e di frequentazioni. La speranza condivisa è che i lavori procedano senza intoppi e che il Comune sappia poi garantire un’adeguata manutenzione.

Municipio 1 – Un assedio di motorini – Voto 5

Di fronte all’antica chiesa di una delle più graziose piazze di Brera, piazza del Carmine, è cronico il parcheggio selvaggio e abusivo di motorini sul marciapiede: la denuncia arriva da Urbanfile, noto portale di urbanistica e architettura. Milano lamenta una cronica carenza di parcheggi per i motociclisti, e Comune e Municipio sono chiamati a ricavarne per strada considerando che ingombrano meno rispetto a un’automobile. Quando si affronterà una volta per tutte il problema?

Municipio 2 – La spianata da vendicare – Voto 5,5

La piazzetta formata dall’incrocio tra via Gluck, via Sammartini e viale Lunigiana è stata recentemente interessata da alcuni lavori di riqualificazione: è stato eliminato il parcheggio precedente ed è stata posizionata una rastrelliera per il bike sharing. Il risultato? Una spianata di catrame che grida vendetta. Possibile che, per ogni nuovo intervento, in una città (peraltro tra le più inquinate d’Europa) come Milano non si pensi a un’aiuola o a un albero? Il cambio di prospettiva passa anche da qui.

Municipio 3 – Povero monumento del Villoresi – Voto 5,5

Sulla piattaforma Partecipami alcuni cittadini segnalano le tag vandaliche che da mesi occupano la superficie del monumento dedicato al Villoresi e le panchine in piazza Leonardo. Assieme agli altri edifici universitari adiacenti, l’impressione è di un fenomeno di degrado e lassismo che non ha eguali in alcuna città europea. Considerando anche il futuro ancora incerto legato a questo quartiere, si può ben dire che il Comune non abbia abbastanza a cuore quest’angolo di città.

Municipio 4 – I lavori per un nuovo terminal – Voto 6,5

Entrano nel vivo i lavori per il rinnovo di due strategiche stazioni della metropolitana milanese: una di queste è San Donato. Qui sarà realizzata una nuova area terminal con ascensore che dal piano strada di via Marignano consentirà un accesso più comodo al mezzanino della linea gialla. Si lavorerà anche per la sala d’attesa, per la biglietteria e per l’esterna della stazione con due rotatorie in via Impastato e nuovi percorsi pedonali illuminati. Tutta l’area sarà coperta da wi-fi e video-sorvegliata.

Municipio 5 – Riqualificazione energetica – Voto 6,5

La notizia relativa alla riattivazione del mulino dell’abbazia di Chiaravalle (uno dei più antichi della Lombardia) dopo ben 90 anni ha giustamente riempito di gioia molti milanesi, ma non è l’unica buona notizia per il quartiere: partono infatti i lavori nei complessi popolari di via San Bernardo 29/A e 48-50, che saranno sottoposti a una riqualificazione energetica all’avanguardia con conseguente riduzione dei consumi. I due cantieri gemelli dureranno indicativamente un anno.

Municipio 6 – Nuovo piano autovelox – Voto 6,5

La terza fase del piano di Palazzo Marino per nuovi autovelox dovrebbe scattare nella prima metà del nuovo anno. Dei dieci totali (già acquistati), che verranno attivati verso fine 2019, non tutti hanno già una collocazione precisa: si sta ancora studiando la rete stradale. È probabile che si interverrà però per raddoppiare il monitoraggio su viale Famagosta, una delle arterie più trafficate e pericolose della città. Ricordiamo che gli autovelox riducono drasticamente, dati alla mano, gli incidenti stradali.

Municipio 7 – Per una proposta… tattica – Voto 7

Nell’ambito dell’urbanismo tattico di cui tanto si parla ultimamente (torneremo a parlarne anche su Mi-Tomorrow), il presidente di Municipio 7 Marco Bestetti ha formalizzato agli assessori Maran, Scavuzzo e Granelli la proposta di collocare grossi vasi di piante e fiori (oltre 500 kg l’uno) nelle aree di via Bagarotti dove da mesi stazionano carovane di nomadi. Valutazioni specifiche a parte, idee di questo tipo coniugano verde, decoro e sicurezza a costo contenuto e a vantaggio di tutti.

Municipio 8 – Tocca anche a Lampugnano – Voto 7,5

L’altra stazione della metropolitana interessata da lavori di riqualificazione è quella di Lampugnano. Previsti spazi attrezzati per l’accoglienza e le informazioni turistiche (con pannelli a messaggio variabile, sistemi acustici e possibilità di interagire con le app di infomobilità), abbattimento delle barriere architettoniche e una generale risistemazione di servizi igienici, biglietterie e rinnovo degli arredi. Sarà curata anche la viabilità. Conclusione lavori per la primavera 2019.

Municipio 9 – Alloggi Aler ad Affori – Voto 6,5

Si lavora su due fronti in via Vincenzo da Seregno, zona Affori. A marzo 2019 termineranno gli interventi di riqualificazione degli alloggi Aler dei civici 54 e 56 (lavori da otto milioni di euro) che garantiranno un contesto più decoroso a centinaia di nuclei familiari. Il secondo fronte è quello della sicurezza, considerando che l’incidenza dell’abusivismo coinvolge circa il 10% su 336 appartamenti: prefettura e questura hanno assicurato il loro impegno a intervenire in tempi radi nei casi più critici.

 

Segui sul nostro sito la classifica del Municipi aggiornata