4 C
Milano
21. 01. 2022 19:08

Saranno veri punti d’incontro? I voti del Fantamuncipio #7

Settimo appuntamento con il FantaMunicipio, che riparte dalle piazze: continua la strategia per rimettere al centro. Ecco come

Più letti

Tra i temi che in questi anni hanno maggiormente interessato la città, c’è la rigenerazione delle piazze. O meglio, di quegli angoli che piazze dovrebbero essere, ma che di fatto non sono mai diventate. Come non citare, ad esempio, piazza Bolivar al Municipio 6, piazzale Siena al 7 o piazza Nizza al Municipio 9: la prima verrà ripensata totalmente nell’ottica dell’apertura dell’omonima stazione M4 della metropolitana; la seconda non era stata premiata dall’ultima edizione del Bilancio Partecipativo ma, progetto alla mano, è giunto il tempo di lavorarci; per la terza è la stessa presidente di Municipio, Anita Pirovano, ad essersi esposta in prima persona.

Municipio 1
Certe notti in via Cesariano
Voto 6,5

Continuano, in particolare nei weekend, le notti di disagi in via Cesariano a pochi passi dall’Arco. I residenti chiedono un presidio fisso di forze dell’ordine per disincentivare i comportamenti incivili. La situazione è già all’attenzione del Municipio, come evidenziato anche dal presidente Mattia Abdu, che l’ha definita come una delle massime priorità. Anche l’assessore con delega alle Politiche Giovanili, Lorenzo Pacini, è intenzionato a trovare un equilibrio tra divertimento e doveroso riposo.

Municipio 2
Orto condiviso in Gorla
Voto 7,5

Nelle scorse settimane è stato firmato con il Comune un patto di collaborazione per l’affidamento dell’area di via Isocrate, zona Gorla. Il patto, rinominato “Orti di ViPreGo”, prevede la realizzazione di un giardino condiviso (con il coinvolgimento di alunni e genitori dell’istituto comprensivo Paolo e Larissa Pini) in cui organizzare momenti di socializzazione, incontri ed eventi culturali. Una bellissima iniziativa per un angolo, incastrato tra le case, che aveva bisogno di cure.

Municipio 3
Per una casa della salute
Voto 7

Una Casa della Salute per via Mangiagalli 3? È la proposta di un gruppo di operatori sanitari, guidati dalla dottoressa Stefania Zazzi, che ha lanciato una raccolta firme sul tema. Parliamo di un edificio di cinque piani di proprietà di Regione Lombardia, attualmente non utilizzato. La proposta è di creare un centro dedicato alla cura dei soggetti con disabilità grave. È allo studio anche l’ipotesi di mettere a disposizione eventuali aree non utilizzate a società di volontariato.

Municipio 4
Un tram sempre a metà
Voto 6

In viale Corsica è stato avviato il cantiere per la sostituzione dell’armamento tranviario al fine di evitare un precoce deterioramento del manto stradale e di ridurre il rumore. A causa dei conseguenti disagi sul traffico e nell’uso dei mezzi sostitutivi di Atm, sono state apportate modifiche ai tempi semaforici e alla sosta. Noi aggiungiamo: a quando la priorità semaforica per il tram 27? Oltre mezz’ora da via Mecenate a corso di Porta Vittoria non è da città all’avanguardia.

Municipio 5
Ritardi per le torri Aler
Voto 5,5

A seguito di una richiesta di accesso agli atti avanzata dal consigliere regionale Di Marco, Aler ha specificato che i ritardi negli interventi straordinari degli stabili di via Saponaro 32 e 36 al Gratosoglio sono imputabili a rallentamenti nell’approvvigionamento dei materiali. Questo cantiere, partito nel 2020 in pompa magna, rischia di diventare l’ennesima beffa per gli inquilini. I box auto e le cantine sono in uno stato di profondo abbandono e i ponteggi rischiano di essere usati illecitamente.

Municipio 6
La nuova Bolivar post M4
Voto 8

I lavori in corso per la costruzione della nuova linea blu della metropolitana, come risaputo, regaleranno anche nuove aree fruibili alla cittadinanza. È il caso della stazione Bolivar che prevederà l’allargamento delle aree pedonali attorno alle uscite della metro, l’introduzione di grandi aiuole come filtro di separazione dal traffico, il ripristino arboreo presso via Foppa, un nuovo spazio pedonale ad angolo tra Foppa e Washington e altri interventi accessori. Non vediamo l’ora.

Municipio 7
Il pericoloso piazzale Siena
Voto 6

Torniamo a parlare di piazzale Siena, tra Gambara e Bande Nere. E del pericoloso attraversamento pedonale per raggiungere l’area cani centrale, con gli automobilisti in arrivo a gran velocità da viale Pisa. Le soluzioni proposte dai cittadini sui social sono tante: un semaforo, un limite di velocità, realizzazione di dossi, restringimento della carreggiata e conseguente riduzione dell’attraversamento stesso. Le idee ci sono, ora sta alla nuova giunta intervenire.

Municipio 8
Dagli oneri di CityLife
Voto 7

Nell’area compresa tra le vie Colleoni, Gattamelata e Faravelli, al Portello, a lato del cantiere per il nuovo complesso alberghiero dell’ex chiesa sconsacrata del Cristo Re, sorgerà la nuova stazione di polizia di zona. Il tutto grazie agli oneri di urbanizzazione provenienti dal vicino quartiere di CityLife. Tra via Gattamelata e via Faravelli verrà anche creata una piccola piazza pubblica. Il progetto architettonico è curato da Operastudio Magni Paci Architetti.

Municipio 9
Ripensare piazza Nizza
Voto 7,5

Piazza Nizza, angolo dimenticato del quartiere Montalbino, è uno dei tanti luoghi-non luoghi che il Municipio 9, per voce della stessa presidente Anita Pirovano, ha intenzione di rigenerare riqualificando lo spazio – oggi destinato ad area verde – che si presta naturalmente ad essere un punto di incontro in primis per bambini e genitori. Una piazza a misura dei più piccoli? Una bella idea: per oggi è solo uno spiazzo con panchine, soffocato tra i palazzi e il passaggio del tram.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...