23.7 C
Milano
25. 06. 2022 12:24

A proposito di servizi nei 15 minuti: i voti del Fantamunicipio #11

Undicesimo appuntamento con il FantaMunicipio e un focus inedito, o quasi: Milano è ovunque a portata di mano?

Più letti

A Milano è diventata quasi un’ossessione parlare di città dei quindici minuti. È una visione contemporanea, per certi aspetti rivoluzionaria, che cerca di garantire a tutti i cittadini il maggior numero di servizi possibili nel raggio di una breve distanza da casa. È in quest’ottica che salutiamo con piacere l’inaugurazione della nuova scuola media di via Adriano in Municipio 2 a Milano, quartiere che attende comunque ancora l’arrivo del tram e della piscina pubblica. E del mercato comunale che dal 2023 arricchirà Lambrate, al Municipio 3, di un polo commerciale di prossimità.

Ci sono poi servizi non primari in ogni quartiere, ma di fondamentale importanza, come quello di Fondazione TOG e di altri che rischiano di non accontentare tutti, soprattutto se realizzati al posto del verde. Ma ben vengano, altroché.

Municipio 1
Per un centro pedonale
Voto 7

Per l’attesa riqualificazione di piazza Cordusio, attraverso una parziale pedonalizzazione, l’avvio dei lavori è previsto entro il 2022. Collaboreranno a questo progetto, tra gli altri, Hines Italy, Generali e Fosum. È prevista anche la riqualificazione e semi-pedonalizzazione di via Grossi e via Santa Margherita, oggi due vie trascurate e caotiche sempre a due passi dal Duomo. Mentre per via Mazzini, ma questo è solo un sogno al momento, sarebbe d’uopo puntare a marciapiedi al livello del manto stradale.

Municipio 2
Servizi al quartiere Adriano
Voto 7,5

Pochi giorni fa è stata inaugurata la nuova scuola media di via Adriano (anche se aperta già a settembre), realizzata in appena un anno anche se attesa da circa quaranta. Accanto alla nuova scuola sorge il rudere della vecchia, che sarà abbattuto per fare posto al futuro giardino. La palestra, con entrate indipendenti, ha già catalizzato l’attenzione di sei società sportive interessante a utilizzarne gli spazi. Ora attendiamo altri importanti servizi per il quartiere, come la piscina e il tram.

Municipio 3
Tra due anni in Rombon
Voto 7,5

Nell’ambito del piano comunale di rigenerazione dei mercati cittadini, in funzione della città a quindici minuti, nel 2022 toccherà a quello coperto di Lambrate in via Rombon 34. Lo spazio sarà gestito dalla società comunale So.Ge.Mi che riqualificherà lo stabile entro la primavera del 2023. Speriamo che l’intervento funzioni, perché il quartiere ha gran bisogno di una struttura del genere. E speriamo che lo spazio pubblico, per una volta, sia all’altezza della città simbolo del design nel mondo.

Municipio 4
Notte di violenza al Lime
Voto 5,5

Ennesimo episodio di violenza, lo scorso weekend, appena fuori dalla discoteca Lime di via Massarani, zona Brenta. Circa quaranta ragazzi, raccontano i residenti, si sono rincorsi una volta usciti dal club e picchiati. Risse, schiamazzi e sporcizia sono la normalità da tanti anni in questa via. La Questura ha la possibilità di sospendere la licenza di un locale e di arrivare a revocarla permanentemente. È capitato due settimane fa al Sio in Bicocca: se non si cambia, succederà anche qui.

Municipio 5
Il progetto sul Baravalle
Voto 6

Il progetto per il parco Baravalle, altrimenti detto della Resistenza, non piace a tutti i residenti che qualche giorno fa hanno espresso timori nel corso della commissione urbanistica. Previste una nuova area giochi per bambini più grandi e la sostituzione dell’altra area giochi alberata con un’area picnic. Ma i cittadini chiedono di decementificare quel che già c’è e di non trasformare il parco in un’offerta di servizi con verde di solo contorno. Cosa che negli anni è già in parte diventato.

Municipio 6
Discariche al Giambellino
Voto 5

Le discariche abusive nelle zone popolari del Giambellino e del Lorenteggio sono un malcostume molto fastidioso. Se è vero che Amsa, allertata dalle istituzioni e dai cittadini stessi, fa il suo dovere, spetta al Comune e al Municipio trovare le soluzioni per limitare o risolvere il problema alla base. I residenti meritano di sapere a che punto è la sperimentazione per le foto-trappole di cui tanto si parla e di come si vuole procedere. In collaborazione con Aler, la cui gestione delle case è disastrosa.

Municipio 7
Indicazioni per l’ex Trotto
Voto 6

Nuove costruzioni nell’area dell’ex Trotto a San Siro in base al progetto del colosso immobiliare statunitense Hines. Sul tema, spinoso, si è espresso il Municipio con un voto favorevole, ma anche con dei paletti: no a grattacieli (nel progetto sono previste, invece, alcune torri), sì a case anche con canoni moderati e all’avvio di sponsorizzazioni per gestire il verde e garantirne sicurezza e fruizione culturale. Il Comune e lo sviluppatore immobiliare recepiranno le richieste?

Municipio 8
Ennesimo annuncio per il corso
Voto 6

Corso Sempione: la telenovela continua. Siamo all’ultimo capitolo – ma il libro non è ancora terminato – del percorso che riqualificherà il largo viale dall’Arco della Pace fino a piazza Firenze. Il progetto preliminare risale all’ottobre del 2015 ma, se non fosse per piccoli interventi propedeutici e puramente simbolici, nulla è cambiato da allora. Ora abbiamo nuove date fornite dall’assessora Censi: si parte a febbraio 2022, per un anno di lavori circa. Sarà finalmente la volta buona?

Municipio 9
Il cantiere per il centro TOG
Voto 8

municipio

Prosegue il bel progetto della Fondazione TOG per la nascita di un polo dedicato alla fragilità e alla riabilitazione di bambini affetti da patologie neurologiche complesse. È stata demolita completamente la piccola palazzina anni ’60 delle ex Docce Pubbliche di via Livigno in zona Dergano. Al suo posto sorgerà uno stabile a vetrate di 3.500 metri quadri dove verranno trasferite tutte le attività del centro. Sì, questo è un cantiere che ci piace tanto. E uno dei progetti più belli dei prossimi anni.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...