Il caffè italiano è una delle chicche che all’estero sono amate e considerate un simbolo del Made in Italy. E se nel nostro Paese si celebra molto il vino, non sono molte le manifestazioni dedicate a questo irrinunciabile sfizio quotidiano. Da Nord e Sud il caffè è vissuto come un piacere, un motivo di incontro, una gioia ma anche a volte un’esigenza e una necessità, consumato in modo veloce e intenso un pò come impone la caratteristica del caffè espresso italiano. E se ci fermassimo un attimo a gustare e celebrare questa bevanda come meglio merita? E’ l’intento del Coffee Festival che per la prima volta arriva in Italia e sbarca a Milano, dal 30 novembre al 2 dicembre, nello Spazio Pelota di via Palermo 10.

DEBUTTO • The Milan Coffee Festival raccoglie l’eredità internazionale della manifestazione che ha riscosso grandi successi nelle edizioni portate a Londra, Amsterdam, New York e Los Angeles. Il format internazionale ideato da Allegra Events celebrerà il caffè artigianale in tutte le sue declinazioni, dalla sua tradizione alle sue innovazioni, con degustazioni gratuite, workshop interattivi, performance di baristi, torrefattori, mixologist e dj-set. Nel cuore di Brera sono attesi circa cinquemila visitatori, fra semplici appassionati, baristi professionisti, titolari di bar-caffetterie e opinion leader del variegato mondo dell’oro nero. Saranno più di sessanta gli espositori, tra fornitori di caffè e di cibo, di macchinari e attrezzature.

NUOVA CULTURA • «Nel nuovo millennio la cultura del caffè ha cambiato volto e subito una trasformazione radicale, pur rimanendo ancora legata alla tradizione – spiega Ludovic Rossignol-Isanovic, co-founder di Allegra Events e ideatore del Coffee Festival -. Le recenti aperture milanesi di specialty coffee shop e la diffusione di micro torrefazioni artigianali in tutta la Penisola testimoniano quanto questa nuova cultura del caffè, si stia facendo strada nella patria stessa dell’espresso. Una nuova ondata di imprenditori altamente qualificati, sta cambiando il modo in cui il caffè viene tostato, presentato al consumatore e gustato, innescando una rivoluzione che cambierà la fisionomia del settore in Italia.

Questa nuova generazione di torrefattori artigianali e specialty coffee shop rappresenta il cuore pulsante della tre giorni» E ancora: «Volevamo esplorare tutte le sottoculture che caratterizzano le città, Milano è sempre stata una città modello e un punto di riferimento per l’arte, il design, l’architettura, la moda e la cucina. Abbiamo capito che questa città poteva essere una base fervente dove poter radicare questo festival perché Milano è la capitale di tutte queste eccellenze e quindi anche del caffè, dell’espresso, dei primi bar e del celebre aperitivo».

CHARITY • Nella prima edizione di The Milan Coffee Festival spazio anche alla solidarietà. Il 10% del ricavato della vendita dei biglietti verrà devoluto alla Onlus Project Waterfall a sostegno delle sue attività volte a garantire l’approvvigionamento di acqua pulita ai Paesi produttori di caffè. Info su milancoffeefestival.com.