allagamenti
allagamenti

Dal 2020 sarà possibile destinare l’8 x mille del contributo Irpef all’edilizia scolastica. Questa novità non sarà sfuggita ai genitori e ai dirigenti scolastici che chiedono più investimenti d esempio dopo alcuni allagamenti, per sistemare tetti, infissi, facciate, cortili, palestre, mense delle scuole pubbliche.

 

Palazzo Marino non riuscirà a ottenere tutti i fondi necessari per gestire i 3 milioni di mq delle scuole milanesi, ma la possibilità introdotta dal Governo di inserire la voce “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientemento energetico degli immobili adibiti all’istruzione scolastica” come scelta nella dichiarazione dei redditi è comunque un bel segnale. Intanto dalla scuola dell’infanzia di via Cesalpino 38 ci dicono che ogni volta che piove si intasa il pluviale e così anche i tombini, provocando l’allagamento dell’ingresso e della mensa e la parziale inagibilità di una sezione del primo piano. Il problema è sempre quello della mancanza di regolarità nella manutenzione, come fa notare Federica Lozej, rappresentante dei genitori.

La stessa mamma però ci ha detto che negli ultimi giorni le cose sembrano cambiate. «Grazie al fatto che l’edificio è condiviso con le elementari statali, gli spurghi sono arrivati a pulire i tombini. Inoltre il Comune ha fatto sapere che entro dicembre termineranno i sopralluoghi e che si cercherà di accelerare l’iter degli interventi grazie a nuovi appalti di zona». Abbiamo risentito anche le mamme del plesso di Legioni Romane, che a ottobre era stato chiuso in attesa di ristrutturazione: i piccoli del nido sono tornati nelle loro classi a fine novembre, mentre i bambini della materna dovranno aspettare ancora.


www.mitomorrow.it