7.5 C
Milano
03. 03. 2021 09:54

Milano, un’occupazione al giorno: gli studenti “prendono” anche il liceo Boccioni

È l'undicesima occupazione in pochi giorni a Milano: la situazione

Più letti

Arisa, l’ultima donna a vincere il Festival: «Che bello poter fare affidamento su se stessi»

Torna in riviera con una nuova consapevolezza Arisa: Potevi fare di più è il titolo del brano, cucito su...

Il primo Sanremo di Fulminacci: «Parlo dell’amore, ma non del mio»

Intelligenza emotiva, sapore cinematografico, quotidianità e genialità. Fulminacci porta il suo animo profondo e riflessivo per la prima volta...

Il nuovo look musicale di Ghemon: «Il peggio è alle spalle: ora sono io»

In attesa del nuovo album E vissero feriti e contenti in uscita il 19 marzo, Ghemon torna a Sanremo...

La scuola lunedì tornerà in presenza al 50%. Tuttavia la protesta degli studenti non si ferma. Questa mattina è stato occupato il liceo artistico Boccioni a Milano.

L’occupazione. Nonostante l’imminente riapertura gli studenti chiedono certezze. Così una ventina di ragazzi tutti precedentemente tamponati, sono entrati all’interno dell’edificio in maniera pacifica portando con loro una serie di striscioni che rivendicano la priorità allo studio.

«Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni – hanno spiegato i ragazzi  -. L’occupazione è stata confermata anche se la Lombardia da domani sarà in zona arancione, e dunque le superiori potranno riaprire con un 50% di didattica in presenza, perché vogliono la certezza che il rientro sarà duraturo».

Al momento i giovani si sono riuniti nella palestra e stanno seguendo distanziati e dotati di dispositivi di protezione le lezioni a distanza.

In breve

I Millenials sono già indebitati? Tanti prestiti nel 2020

Come è cambiato il rapporto dei millennials con il mondo del credito al consumo nell’anno della pandemia? Per rispondere...