22.9 C
Milano
14. 07. 2024 01:08

Locali per gatti: 3 posti a Milano adatti per gli amici a quattro zampe

In città ci sono tre locali tutti da scoprire per vivere l'esperienza di un caffè con un gatto

Più letti

A Milano ci sono tre locali per gatti da visitare. Posti suggestivi dove uomo e animale sono sullo stesso piano, senza pregiudizi o stereotipi. Così possiamo bere un caffè in compagnia del nostro (o di un altro) gatto o lavorare al computer ammirando questi splendidi felini che girano per il locale. Un segno dei tempi. Bellezze da visitare per chi ama gli amici a quattro zampe.

Gatti nei locali dei Milano: 3 posti assolutamente da visitare

Il primo locale si chiama Miaoka cat cafè (viale Montello, 6), in zona Paolo Sarpi. Un posto con cucina cinese che unisce relax, cibo, buon bere and divertimento per una serata fuori dagli schemi. Il secondo locale per gatti è il MarySoul YOGA (via Panizzi, 6; zona Giambellino) e si tratta del primo centro yoga per gatti. Una realtà in crescita che punta anche all’adozione di alcune esemplari che vengono utilizzati per i trattamenti.

Locali per gatti
Locali per gatti

Il terzo locale è il Crazy Cat Café (via Torriani, 5), zona Centrale. Si tratta di un ambiente dove potersi rilassare con i gatti e gustare i prodotti fatti in casa: dal brunch al pranzo, dalla caffetteria alla pasticceria, si trova sempre qualcosa per soddisfare il proprio palato. Un’esperienza

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

_______________________________________________

05/08/23 – La professione di cat sitter sta diventando sempre più richiesta a Milano, soprattutto nel periodo estivo, quando molti proprietari di gatti decidono di partire per le vacanze. Il cat sitter è colui che si prende cura del benessere e delle necessità dei felini durante l’assenza dei loro padroni, garantendo loro cibo, acqua, pulizia e compagnia.

Diventare un cat sitter richiede competenze specifiche, come la conoscenza del comportamento felino, la capacità di gestire situazioni di emergenza e la disponibilità ad adattarsi alle esigenze degli animali.

Pur offrendo vantaggi, come la possibilità di lavorare in modo indipendente e la soddisfazione di prendersi cura degli animali, la professione di cat sitter a Milano può presentare anche delle sfide, come la gestione di più incarichi contemporaneamente e l’adattamento ai diversi ambienti domestici. Tuttavia, con alcuni consigli utili è possibile trovare lavoro come cat sitter a Milano anche nel mese di agosto. 

Introduzione alla professione di cat sitter

Grazie alla crescente consapevolezza dell’importanza del benessere degli animali domestici e alla sempre maggiore presenza di gatti nelle abitazioni cittadine, i proprietari di felini sono alla ricerca di professionisti affidabili che si prendano cura dei loro amici a quattro zampe durante le loro assenze. Il cat sitter svolge un ruolo fondamentale nel garantire l’alimentazione, l’igiene e l’affetto necessari ai gatti, contribuendo così al loro benessere generale.

Questa professione richiede competenze specifiche, come una buona conoscenza del comportamento felino, la capacità di comprendere e rispondere alle esigenze individuali dei gatti, nonché la flessibilità e la disponibilità a lavorare su diversi orari e in diverse abitazioni.

È fondamentale che il cat sitter instauri un rapporto di fiducia con il gatto e il suo padrone, garantendo una comunicazione chiara e regolare e rispettando le abitudini e le routine dei felini. Inoltre, è importante che il cat sitter sia preparato ad affrontare eventuali emergenze o problemi di salute del gatto, sapendo quando e come intervenire o quando segnalare la situazione al veterinario di fiducia. 

Professione cat sitter, gatti, foto unsplash
Professione cat sitter, gatti, foto unsplash

Perché la professione di cat sitter è molto ricercata a Milano ad agosto 

La professione di cat sitter è particolarmente ricercata a Milano nel mese di agosto per diverse ragioni. Innanzitutto, molti proprietari di gatti decidono di trascorrere le vacanze estive fuori città o addirittura all’estero, e hanno bisogno di affidare i loro amici felini a qualcuno di fiducia. Inoltre, agosto è un periodo caratterizzato da temperature elevate, che rendono scomodo e spesso impossibile per i gatti rimanere all’aperto per lunghe ore.

Di conseguenza, i proprietari preferiscono assicurarsi che i loro animali domestici siano al sicuro e protetti all’interno delle loro case, con l’aiuto di un cat sitter. Inoltre, la presenza di un cat sitter può fornire ai gatti compagnia e interazioni sociali, evitando loro la sensazione di solitudine e stress.

Infine, il mese di agosto è anche un periodo in cui molte persone decidono di adottare un gatto, aumentando così la domanda di cat sitter per fornire assistenza e supporto ai nuovi proprietari nella gestione del loro nuovo amico a quattro zampe. Milano ama i gatti e i gatti amano Milano, tanto è vero che la caccia al cat sitter è iniziata nella tarda primavera e la spesa, cioè il compenso, varia dai 15 ai 25 euro al giorno. Sui social decine di richieste e di offerte. E in Lombardia ci sono qualcosa come 280 mila gatti, uno ogni 35 abitanti.

Come diventare un cat sitter e quali competenze sono richieste 

Per diventare un cat sitter professionista e svolgere questa attività a Milano, è importante acquisire le competenze necessarie. In primo luogo, è fondamentale avere una buona conoscenza del comportamento felino, comprendendo le loro esigenze, le dinamiche sociali e i segnali di comunicazione. Inoltre, è importante essere in grado di gestire situazioni di emergenza, come incidenti o malattie improvvisi, e sapere quando è necessario contattare un veterinario.

La flessibilità e la capacità di adattarsi alle abitudini e alle routine dei gatti sono qualità indispensabili per garantire il loro benessere. È consigliabile anche avere una buona conoscenza delle diverse razze di gatti e delle loro specificità, così da poter offrire un trattamento adeguato e personalizzato.

Infine, è importante sviluppare abilità di comunicazione e relazione con i proprietari dei gatti, instaurando un rapporto di fiducia e mantenendo una comunicazione regolare e chiara. Per acquisire queste competenze, è possibile frequentare corsi specifici per cat sitter, leggere libri e riviste specializzate o acquisire esperienza pratica attraverso stage o volontariato presso rifugi o centri di adozione felini.

Professione cat sitter, gatti, foto unsplash
Professione cat sitter, gatti, foto unsplash

I vantaggi e le sfide della professione di cat sitter a Milano

La professione di cat sitter a Milano presenta sia vantaggi che sfide. Tra i vantaggi, vi è la possibilità di lavorare in modo indipendente, gestendo il proprio tempo e scegliendo gli incarichi da accettare. Inoltre, prendersi cura dei gatti offre una grande soddisfazione personale, poiché si contribuisce al loro benessere e si instaura un legame speciale con loro.

Tuttavia, ci sono anche delle sfide da affrontare. Una delle principali è la gestione di più incarichi contemporaneamente, che richiede organizzazione e pianificazione accurata. Inoltre, ogni gatto ha le sue esigenze e preferenze, quindi è necessario adattarsi a diversi ambienti domestici e imparare a gestire le diverse personalità felini.

Altro elemento da considerare sono le eventuali emergenze o problemi di salute dei gatti, che richiedono una pronta reazione e la capacità di prendere decisioni informate. Nonostante queste sfide, la professione di cat sitter a Milano offre una grande opportunità per coloro che amano gli animali e desiderano dedicarsi a loro. 

Consigli per trovare lavoro come cat sitter a Milano ad agosto

Per trovare lavoro come cat sitter a Milano durante il mese di agosto, ci sono alcuni consigli utili da seguire. In primo luogo, è consigliabile creare un curriculum professionale che metta in evidenza le proprie competenze e esperienze nel settore, inclusi eventuali corsi frequentati o stage svolti.

È importante anche creare una rete di contatti, partecipando a eventi o gruppi online dedicati agli amanti dei gatti e agli animali domestici in generale. Inoltre, è consigliabile creare una presenza online attraverso un sito web o un profilo sui social media, in modo da poter mostrare il proprio lavoro e attirare potenziali clienti.

È inoltre possibile offrire servizi di cat sitting a tariffe promozionali o sconti speciali per i nuovi clienti, in modo da attirare l’attenzione e conquistare la fiducia dei proprietari di gatti. Infine, è importante essere disponibili e flessibili per accettare incarichi anche con breve preavviso, poiché molte richieste di cat sitting possono arrivare all’ultimo momento.

Professione cat sitter, gatti, foto unsplash
Professione cat sitter, gatti, foto unsplash

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...