17.7 C
Milano
16. 06. 2024 00:40

Milanochelegge, il ritorno del premio Pulitzer Louise Glück

L'appuntamento settimanale con il mondo della lettura

Più letti

Louise Glück, L’iris selvatico, Il Saggiatore (158 pagine, 14 euro)

Avevamo già presentato la Glück all’indomani della vittoria del Premio Pulitzer con la raccolta di poesie Averno: è sempre una grande festa quando un’autrice o un autore torna in libreria e la poetessa americana potrà vantare una nuova edizione delle proprie opere a cura de Il Saggiatore. Delicatezza, dolcezza, discrezione, indifferenza: questi sono i temi cardini del corpus di Louise Glück che sono qui declinati sull’osservazione di un rigoglioso giardino di un Vermont che sta per abbracciare l’autunno e, quindi, la morte del verde che esso comporta.

Rossella Migliaccio, Forme. La guida alle proporzioni per imparare a valorizzare e finalmente amare la nostra unicità, Vallardi (368 pagine, 18 euro)

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Per anni abbiamo inseguito un modello di bellezza omologato, sia donne che uomini, sentendoci inadeguati quando non calzavamo in ciò che il modello di turno imponeva. Non esiste una bellezza unica: al contrario, ognuno di noi è un modello e i modi per valorizzarlo al meglio sono davvero molteplici: in questo libro, Rossella Migliaccio ci insegna cosa esaltare e come farlo, guidandoci attraverso concetti molto semplici come l’equilibrio delle proporzioni e le potenzialità dei tagli.

Rossella Migliaccio, Armocromia. Il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l’immagine, Vallardi (272 pagine, 16,90 euro)

Sentirsi spenti, giù di tono: guardiamo i nostri abiti, il nostro make-up, i nostri accessori, anche il nostro arredamento e non riusciamo a capire se ci somiglia oppure no. Forse no, non perché siamo di cattivo umore, ma perché potremmo esserci circondanti di colori sbagliati. Ecco perché l’armocromia è così importante: grazie a questo libro, infatti, saremo in grado di studiare qual è la palette che più ci esalta e ci fa brillare, rendendoci consapevoli nella loro scelta e negli accostamenti, per sentirci ancora più a nostro agio nella nostra pelle.

Donato Carrisi, Io sono l’abisso, Longanesi (pagine, 22 euro)

È l’alba sul Lago di Como e un uomo è già in giro per iniziare la sua giornata di lavoro: di mestiere pulisce e raccoglie la spazzatura, e gli piace perché l’unico rumore è quello della natura e dei suoi pensieri. Inoltre, è da sempre convinto che in ciò che noi buttiamo si nasconda la nostra vera anima. Le sue mattine scorrono lente, almeno fino a quando non incontrerà una ragazza con un ciuffo viola che porta con sé una verità inconfessabile, oltre che il primo segnale di un’entità che è venuta a cercarlo.

Murakami Haruki, Abbandonare un gatto, Einaudi (76 pagine, 15 euro)

Dopo molti anni di onorata carriera durante la quale ha raccontato davvero molte storie amate in ogni angolo del globo, Murakami Haruki sembra essere finalmente pronto per affrontare l’unico argomento che proprio aveva messo da parte: la sua vita. In particolare, la sua famiglia, la figura del padre e il suo rapporto con lui, partendo da un episodio insolito: la decisione di abbandonare un gatto su una spiaggia. Un racconto reso ancora più prezioso ed evocativo dalle bellissime illustrazioni di Emiliano Ponzi.

PODCAST

Le Musae, condotto da Marialaura Fedi e Cinzia Franceschini

In questo anno così strano, fatto di condivisione estrema degli spazi e del lavoro, qualcuno avrà pensato che forse gli unici davvero preparati erano i freelance, che una vita lavorativa “casalinga” l’hanno scelta. Diventare bravi freelance, però, è un percorso, spesso non così facile: Marialaura e Cinzia, illustratrici, si sono fatte molte domande e in questo podcast hanno deciso di condividere con tutti i dubbi le risposte e, soprattutto, le difficoltà del proprio percorso di vita professionale.

 

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...