25.5 C
Milano
12. 04. 2024 19:24

Sanremo in sala stampa: l’adrenalina pura del Palafiori

Più letti

L’Ariston e il Palafiori, giornalisti (e non) divisi da piazza Colombo nelle due sale stampa del Festival. Non solo l’allerta dei media italiani si tinge miracolosamente di rosso, con tutti i riflettori (anche quelli più improbabili) puntati addosso, ma attraverso la macchina sanremese si trova il modo anche di scoprire quanto effettivamente questa manifestazione abbia, nei suoi complessi ingranaggi, tanti aspetti sconosciuti ai più.

Ad esempio, una giornata tipo all’interno della Sala stampa “Lucio Dalla” al Palafiori può rendere l’idea di quanto effettivamente sia importante essere presenti affinché tutto il flusso di informazioni in uscita arrivi senza filtri a chi ne dovrà usufruire, ovvero il pubblico. Fra 750 accreditati, si respira l’aria delle grandi attese.

A pochi metri dall’Ariston convivono giornalisti, conduttori radiofonici, redattori e tecnici per un’avventura lunga più di cento ore, divise tra conferenze con i protagonisti in gara, rincorse agli uffici stampa, interviste, overdose di mail in uscita, telefono in ebollizione e molta voglia di portare a casa il risultato.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il tutto in un’atmosfera di assoluto coinvolgimento contestuale, in cui chi arriva per ultimo sembra non esser mai andato via e chi torna sembra essere qui con lo stesso entusiasmo della prima volta. A sipario chiuso si penserà a tutto quello che si è fatto, certo, ma si penserà anche a come lo si è fatto e a come si potrà migliorare in futuro. In quella che, più che una sala stampa, è un aggregato di metri quadrati di adrenalina pura.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...